Giuntoli sul mercato del Napoli: “Dybala? Non era un’opportunità. Kim? Lo seguiamo. E Koulibaly…”

Non c’è un clima troppo sereno in casa Napoli, con il mercato estivo che finora ha visto gli Azzurri perdere tasselli importanti a fronte di buone entrate ma non di primissimo piano. I tifosi partenopei sono sul piede di guerra e in chiusura del ritiro di Dimaro il ds Giuntoli ha preso la parola per rispondere in conferenza ai giornalisti presenti, cercando nel contempo di dare risposte ad una piazza che sta diventando incandescente.

La dolorosa partenza di Koulibaly

Koulibaly per noi era incedibile, abbiamo parlato per due mesi con lui per convincerlo, anche garantendogli un futuro da dirigente. Ma per lui non era possibile, ci aveva detto che non voleva restare e ha proseguito così anche se ci abbiamo provato fino alla fine“. Così Cristiano Giuntoli ha affrontato l’argomento più doloroso toccato nella conferenza di chiusura del ritiro del Napoli di Dimaro. “Per un mese di fila ci abbiamo parlato tutti i giorni“, ha proseguito il ds. “Ci dispiace, ma siamo fiduciosi per il futuro“.

koulibaly

Giuntoli su Deulofeu, Simeone e Kim

Il direttore sportivo azzurro ha parlato anche di altre situazioni di mercato, a partire da Deulofeu: “Lui è un’opportunità da valutare“. Poi sull’interesse per Simeone: “Se si creassero le condizioni potremmo anche approfondire certe situazioni. Ma solo se uscirà qualcuno. Perché noi dobbiamo prendere un altro portiere e il sostituto di Koulibaly”. Sostituto che potrebbe essere Kim Min-jae: “È un calciatore bravo ci lavoriamo come anche altri club. Abbiamo anche altre situazioni per quel ruolo che stiamo valutando, facciamo approfondimenti per poi affondare“.

Dybala

Giuntoli ha anche detto la sua su Paulo Dybala, accostato al Napoli nei giorni scorsi ma adesso ufficialmente un nuovo giocatore della Roma di Mourinho: “Su Dybala c’era un’opportunità“, ha detto. “Pensavamo potesse concretizzarsi e ne abbiamo parlato con i suoi agenti, non con lui, ma abbiamo capito che alla fine per noi non era un’opportunità e lo stesso era per lui“. Anche una questione di modulo: “Il mister vuole far giocare il Napoli col 4-3-3, e prendere Dybala voleva dire snaturare la sua idea“.

Dybala alla Roma

Mertens

Chiusura su Mertens, il cui contratto con il Napoli è scaduto lo scorso 30 Giugno e che con ogni probabilità non vestirà più la maglia dei partenopei. Giuntoli però non chiude le porte: “Dries ha un rapporto diretto De Laurentiis. Quello che succede non si può sapere, è un capitolo che fa parte della storia del Napoli, Mertens non è un calciatore normale per il Napoli“.

Le risposte del direttore sportivo soddisferanno i tifosi napoletani?

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA