Watford, Gosling attacca Ranieri: “Periodo davvero triste. Il peggio del peggio”

Non essere scelto tra i titolari è deludente per qualsiasi calciatore professionista. Non essere neanche in panchina è ancora più frustrante. Ma non far parte della rosa può essere davvero deprimente, soprattutto dopo 12 stagioni fisse in Premier League. Questa è esattamente la posizione in cui si è trovato Dan Gosling lo scorso gennaio. Solo 12 mesi prima il centrocampista era arrivato al Watford dal Bournemouth.

Eppure, in un anno, a Vicarage Road sono cambiate molte cose. E, due allenatori dopo, il 32enne si è ritrovato fuori rosa. Ad escluderlo dalla squadra, Claudio Ranieri. Il centrocampista non ha un bel ricordo dell’italiano e dei suoi allenamenti, ma la situazione in casa Watford era comunque complicata.

Gosling attacca Ranieri: “Il peggio del peggio”

Indipendentemente da chi fosse l’allenatore, il clima non era dei migliori: “C’erano calciatori che arrivavano all’allenamento e dicevano che ne avevano abbastanza – racconta Gosling al Watford Observer – Il morale della squadra era pessimo e c’erano giocatori che sapevano che se ne sarebbero andati, che dicevano ‘ok, ho giocato 20 partite, la squadra retrocederà, io qui ho fatto quello che potevo, fate provare qualcun altro’. E questo è il motivo per cui siamo retrocessi, era tremendo, il peggior spogliatoio in cui sia mai stato”. 

Ranieri

Con Ranieri, però, la situazione era ancora peggio: Quel periodo è stato davvero triste. Gli allenamenti, l’atmosfera, lo staff, era tutto deprimente. Loro erano deprimenti e hanno reso il tutto deprimente. Ad essere onesti, sono sorpreso che siano durati quattro mesi. Sono nel calcio da tanto tempo, ma quel periodo è stato il peggio del peggio”.

gosling Ranieri

Watford, l’arrivo di Roy Hodgson

La situazione comunque non è migliorata, neanche con l’arrivo di Roy Hodgson. Gosling è tornato in rosa, grazie anche alla partenza di Ashley Fletcher ma nessuno credeva nella salvezza: “Per essere onesti, quello che faceva Roy in allenamento era molto ripetitivo, ma almeno provavamo situazioni di gioco. Però devi un po’ rinfrescare le cose, siamo nel 2022. Roy e Ray hanno iniziato bene, ma dopo un po’ hanno mollato anche loro. E quando vedi una cosa del genere, che a possibilità hai?”. Una stagione da dimenticare per Dan Gosling, ma soprattutto per il Watford che, alla fine, è retrocesso in Championship.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA