Barcellona, il sogno di Laporta: “Vorrei che Messi chiuda qui, abbiamo un debito morale”

Il presidente del Barcellona Joan Laporta è tornato a parlare del club blaugrana. Diversi i temi trattati, tra questi anche il futuro di Messi. Il 60enne, però, ha voluto tirare una frecciata al Bayern Monaco e in particolare a Nagelsmann. 

Laporta risponde al Bayern e a Nagelsmann

I movimenti del Barcellona, in questa sessione di mercato, hanno destato qualche sospetto. Il tecnico dei bavaresi, ad esempio, ha parlato pubblicamente delle sue perplessità. Il tedesco, nei giorni scorsi, ha dichiarato che non capisce come facciano i blaugrana a portare a termine certe operazioni di mercato nonostante i problemi economici. Parole che non sono piaciuta a Joan Laporta. 

il presidente del Barcellona Laporta

Il presidente del club, durante un evento a Manhattan che promuoveva l’accordo tra Barça e ACNUR, si è schierato in difesa della società blaugrana e ha tirato una stoccata ai bavaresi: “I nostri beni hanno un valore e i beni degli altri hanno quello che hanno. Quello che chiederei è che guardino al loro conto corrente, hanno ricevuto soldi importanti dal trasferimento di Lewandowski. Rispetto tutti e non interferisco nell’economia degli altri”.

nagelsmann

Il 60enne non vuole litigare ma chiede ai bavaresi e agli altri club di guardare in casa propria: “Io do loro il beneficio del dubbio, forse pensavano non potessimo, ma non avevano calibrato la forza del Barça e la spinta del nuovo board. Il Barça ha più di 120 anni di storia e un patrimonio di grande valore. Un valore molto più alto del patrimonio di altri club, che hanno il valore che hanno. Non lo dico con l’intenzione di litigare, ma che si preoccupino della casa loro e non di quella altrui”

Il sogno del presidente: “Vorrei che Messi chiuda qui”

Laporta non nasconde poi il desiderio di voler riportare Lionel Messi a Barcellona. Secondo il presidente, l’argentino dovrebbe chiudere la sua carriera al Camp Nou: “La storia di Leo non è finita come tutti volevamo. È stata molto condizionata dai problemi economici. Abbiamo un debito morale nei suoi confronti e vorremmo che finisca la carriera nel Barcellona e che sia applaudito in tutti gli stadi. Questa è la nostra aspirazione. Non c’è niente da dire, mi sento corresponsabile di com’è finita ma penso che sia un finale provvisorio. Penso che renderemo realtà questa aspirazione”. 

Il 7 volte Pallone d’Oro, attualmente, è un giocatore del Paris Saint-Germain. L’argentino si è trasferito in Francia la scorsa estate a parametro zero e il suo contratto scadrà tra un anno. Il futuro sarà a Barcellona? Joan Laporta ci crede. 

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA