Turay, il Malmö lo chiama e si perde il suo matrimonio: manda il fratello a sposarsi al posto suo

Il calciatore della Sierra Leone Mohamed Buya Turay, nelle scorse settimane, è stato ingaggiato dal Malmö ma, proprio a causa del suo trasferimento, non ha potuto presenziare al suo matrimonio. Rimandato? Assolutamente no. Il giocatore ha mandato suo fratello alla cerimonia per sostituirlo. Il 27enne ha firmato per la squadra svedese dopo aver giocato nella Super League cinese, nell’Henan Songshan Longmen.

Turay, il Malmö lo chiama e si perde il suo matrimonio

Gli svedesi hanno prelevato il giocatore a fine luglio, con la richiesta che si presentasse subito nel paese scandinavo. Turay, proprio in quei giorni doveva sposarsi, ma non poteva essere in due posti contemporaneamente quindi ha trovato una soluzione alternativa: ha mandato suo fratello a sposarsi al posto suo. La cerimonia in Sierra Leone si è svolta il 21 luglio, come conferma il calciatore in un’intervista ad Afton Bladet, la presentazione a Malmö il 22: Ci siamo sposati il 21 luglio in Sierra Leone, ma io non c’ero, perché il Malmö mi aveva chiesto di unirmi alla squadra il prima possibile. Mio fratello mi ha sostituito al matrimonio”.

turay

Il calciatore però, sui social, ha pubblicato un post in cui annuncia che si è sposato con la sua Suad Baydoun e ha pubblicato delle foto in cui lui e la moglie appaiono in abiti da cerimonia. Come ha fatto? Si è organizzato: Abbiamo fatto le foto in anticipo, così sembrava che io fossi lì, ma in realtà non c’ero”. Turay, da quando è arrivato in Svezia, non ha più visto sua moglie, ma spera di riuscire a organizzare la luna di miele entro la fine dell’anno e spera anche di riuscire a portarla a Malmö:Ora cercherò di portarla in Svezia e a Malmö, così potrà starmi vicino. Vivrà qui con me”.

Seconda esperienza in Svezia per il giocatore

Nei giorni scorsi Turay ha esordito con il club in Europa League. Il 27enne ha già giocato in Svezia. Ha vinto l’Allsvenskan, massima serie svedese, nel 2019 mentre era in prestito al Djurgårdens IF. In quella stagione è stato anche il capocannoniere del campionato. 

L’attaccante, che ha una figlia da una precedente relazione, è finito sotto i riflettori alcuni anni fa quando ha affermato che un infortunio subito in nazionale era il risultato della magia nera: “Il medico mi ha detto che mi sono infortunato al dito del piede perché ho calpestato un oggetto spirituale nel campo dei Lion Stars, messo lì per me da una persona che voleva che prendessi l’elefantiasi, distruggendo così la mia carriera. Mi ha inoltre detto che se fossi andato in ospedale per il trattamento o avessi usato la medicina convenzionale per cercare di curare l’alluce, ciò avrebbe posto fine alla mia carriera”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA