Coentrão squalificato per una partita, ma il giocatore si è ritirato un anno fa per diventare…un pescatore

L’ex difensore del Real Madrid Fabio Coentrão si è guadagnato la squalifica più inutile del calcio. Il portoghese è stato squalificato per un partita e, fin qui, nulla di strano. Peccato però che il 34enne abbia deciso di appendere gli scarpini al chiodo ben 15 mesi fa per inseguire un altro sogno, quello di diventare un pescatore. 

Coentrão squalificato, ma ora fa…il pescatore

Coentrão, nonostante si sia ritirato più di un anno fa, riesce ancora a conquistare le pagine delle notizie sportive. L’ex giocatore ha ricevuto una squalifica nelle scorse ore per un episodio che risale però all’aprile 2021. La Federcalcio portoghese, infatti, ha finalmente emesso le sanzioni sugli incedenti avvenuti nel match tra Boavista e l’ultima squadra del portoghese, il Rio Ave.

Coentrão

Un partita piuttosto infuocata. Durante il match sono stati espulsi due giocatori, uno per parte, e un allenatore del Boavista. Il terzino sinistro poi, nei minuti di recupero, ha segnato il gol del pareggio ed è esplosa la rissa. La Federcalcio, all’epoca, ha aperto un’indagine, che si è chiusa con la sentenza delle scorse ore. L’ex Real è stato sospeso per una partita e multato di 850 euro per “lesioni e reati reputazionali”.

L’ex Real si è ritirato da più di un anno

Coentrão, però, non sconterà la pena, o meglio, non salterà alcuna partita. Il motivo? Non è più un giocatore professionista. Il portoghese, poche settimane dopo quel match, si è ritirato dal mondo del pallone. Il 34enne, che è un caro amico di Cristiano Ronaldo, ha detto addio al calcio per dedicarsi a un’altra passione: la pesca.  Il portoghese, che insiste sul fatto che ora ha finalmente il lavoro dei suoi sogni, dovrà pagare solamente la sanzione.

Coentrão, in un’intervista al canale YouTube di Empower Brands, ha raccontato la sua nuova vita: “Sapevo che un giorno mi sarei ritirato e che avrei dovuto prendere una nuova direzione. E la mia felicità è questa barca. È un lavoro come un altro. Non solo, il mare è bello e ne abbiamo bisogno. Le persone che amano il mare e che vogliono vivere il mare hanno bisogno di seguire il proprio sogno”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA