Epico botta e risposta tra Mourinho e Sarri. Mou: “Lazio più candidata di noi per lo scudetto”, Mau: “Spero di accontentarlo”

Josè Mourinho e Maurizio Sarri da quando si sono trasferiti a Roma hanno acceso ancor di più il derby della Capitale. Tra botte e risposte, i due tecnici non smettono di mandarsi frecciatine a distanza. L’ultima riguarda la corsa scudetto, dove lo Special One ci ha tenuto a togliere la Roma dalle candidate allo scudetto (probabilmente per togliere pressioni alla squadra) e ha lanciato la patata bollente alla Lazio con inevitabile risposta dell’ex tecnico di Napoli e Juventus.

Mourinho stuzzica Sarri: “La Lazio ha speso più di noi per lo scudetto”

Cercheremo di migliorare il sesto posto, ma in questo periodo mi stupisce quanto si parli di noi, diversamente di altri – ha esordito Mourinho in conferenza stampa –. La Roma per voi è una candidata per lo scudetto, ma solo Sampdoria e Lecce hanno speso meno. L’Inter e Milan ci hanno dato un bel distacco e hanno migliorato la propria squadra. C’è tanto rumore intorno a noi. La Lazio ha speso 39 milioni: anche loro sono candidati?”.

José Mourinho in conferenza stampa
José Mourinho in conferenza stampa

Infine ha chiosato: “Parlando di noi si dice qualcosa di non reale. Il nostro scudetto già vinto è l’amore dei tifosi. Noi non abbiamo mai parlato di scudetto, non abbiamo mai parlato di investimenti massicci, ma solo di tempo. C’è tanta gente che vende fumo e non verità“.

La risposta di Sarri: “Spero di accontentare Mou”

Pronta la risposta dell’allenatore biancoceleste in conferenza stampa: “Io ho fatto richieste in base alle esigenze della squadra, non abbiamo speso. Abbiamo investito. Se c’è qualcuno che ha speso sono loro. Ringrazio Josè per la fiducia spero di accontentarlo, e proprio perché ho fiducia ti dico che il secondo posto della Roma sarebbe una delusione“.

Maurizio Sarri in conferenza stampa
Maurizio Sarri in conferenza stampa

Infine ha spiegato le scelte di mercato: “Abbiamo ringiovanito la squadra, dobbiamo essere competitivi come il ciclo scorso. Nessuno di noi penso possa sapere il nostro potenziale: secondo me lo abbiamo a patto che diventiamo una squadra vera. Se riusciamo a creare questo tipo di mentalità forse riusciremo a fare qualcosa di importante. Il mercato mi piace, abbiamo fatto qualcosa di logico, che rientra nelle dimensioni della nostra società“.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA