Liverpool, Nunez si scusa con i tifosi dopo l’espulsione per la testata ad Andersen: “Imparerò dai miei errori”

L’esordio ad Anfield Road di Darwin Nunez non è stato sicuramente quello che si era immaginato. L’attaccante uruguaiano, arrivato in estate dal Benfica per la cifra record di 85 milioni di sterline, è stato infatti espulso intorno al decimo minuto del secondo tempo dopo aver rifilato una testata al difensore del Crystal Palace Joachim Andersen. Dopo le tante critiche ricevute, il classe ’99 si è voluto scusare con i compagni ed i tifosi attraverso alcuni post social.

Nunez

3 giornate di squalifica

La prima ad Anfiled non si scorda mai, e di sicuro non se la dimenticherà Darwin Nunez, espulso nel corso del secondo tempo dopo aver assestato una testata al danese del Crystal Palace Andersen. Il difensore aveva provocato l’uruguaiano per tutto il corso del primo tempo, ma ciò non giustifica una reazione così vistosa, in seguito alla quale sono piovute durissime critiche sulla testa dell’acquisto record dei Reds. C’è di peggio, perchè il rosso è costato a Nunez ben tre giornate di squalifica per condotta violenta e ha messo nei guai Klopp che deve già fare a meno di Jota e Firmino per infortunio. Così il nazionale uruguaiano ha voluto porgere le sue sacrosante scuse al club e ai tifosi.

Le scuse di Nunez

L’attaccante si è rivolto ai social media per scusarsi per il suo inaccettabile comportamento: “Sono consapevole del brutto atteggiamento che ho tenuto. Sono qui per imparare dai miei errori e non accadrà più“, ha scritto in spagnolo su Twitter. Il 23enne di Artigas ha poi aggiunto un secondo post, stavolta in inglese: “Chiedo scusa ai tifosi del Liverpool“, ha scritto, aggiungendo poi un laconico “Tornerò“.

Basteranno queste scuse per farlo tornare nelle grazie dei tifosi dei Reds? Probabilmente l’uruguaiano dovrà aggiungere anche parecchi goal…

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA