Cina, punta l’arbitro e lo butta a terra con una gran spallata. Espulso, ora rischia grosso (VIDEO)

Solo un paio di giorni fa un arbitro in Ecuador si è beccato un pugno in faccia dopo aver concesso un contestatissimo calcio di rigore. Dall’altra parte del mondo, in Cina, non hanno voluto esser da meno: Henrique Dourado, brasiliano che milita nell’Henan Songshan Longmen, copo un diverbio con il direttore di gara ha pensato bene di rincorrerlo a grande velocità e travolgerlo con una vigorosa spallata gettandolo a terra. Inevitabile il cartellino rosso, ora rischia una lunga squalifica.

Succede in Cina

La vendetta è un piatto che va servito freddo, recita una celebre frase. Il brasiliano Henrique Dourado però, 32enne attaccante ex Palmeiras e Flamengo, da due anni in forza all’Henan Songshan Longmen in Cina, non ci ha pensato troppo a lungo per “vendicarsi” del direttore di gara che stava arbitrando la sfida tra la sua squadra ed il Wuhan FC, e con il quale aveva avuto poco prima un diverbio. Il numero 9, 23 goal in Super League dal momento del suo sbarco in Cina, ha avuto infatti la brillante idea di rincorrere l’arbitro Ma Ning a grande velocità e colpirlo da dietro con una potente spallata che lo ha fatto inesorabilmente capitolare a terra.

Cina spallata all'arbitro
Succede in Cina

Rischia una lunga squalifica

All’inizio sembrava si trattasse di un fortuito incrocio di traiettorie, ma riguardando le immagini si capisce benissimo che la rincorsa di Henrique Dourado e la successiva, vigorosa spallata erano decisamente intenzionali. Dopo essersi rialzato e aver fatto terminare l’azione, l’arbitro Ning è tornato sui suoi passi estraendo un sacrosanto cartellino rosso nei confronti dell’attaccante brasiliano. Il quale adesso rischia una lunga squalifica: in base alle regole della Chinese Super League per lui potrebbero arrivare fino a sei mesi di interdizione dai campi.

Henrique Dourado

Resta il fatto che il brasiliano deve essersi tolto una bella soddisfazione…

Ecco il VIDEO:

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA