Dopo Aubameyang, tocca a Carvajal: la sua casa presa di mira da ladri armati

Dopo Pierre-Emerick Aubameyang, anche Dani Carvajal è stato preso di mira da ladri armati. Mentre la polizia di Barcellona indaga sulla rapina avvenuta in casa dell’ormai ex attaccante blaugrana, gli inquirenti di Madrid indagano sul tentativo di effrazione in casa del difensore del Real. 

Aubameyang ferito durante una rapina

Il gabonese è stato preso di mira nei giorni scorsi, nella sua casa di Castelldefels, a 30 minuti di auto a sud di Barcellona. Il 33enne è stato picchiato, minacciato con armi e sbarre di ferro e derubato da almeno quattro ladri incappucciati, che sono entrati nell’abitazione dal giardino. L’ex Arsenal ha riportato la frattura della mascella e sarà costretto ad almeno un mese di stop. Aubameyang e sua moglie, Alysha Behague, sono stati minacciati e ammanettati davanti ai loro due figli Curtys e Pierre. I malviventi hanno rubato più di 600 mila euro in contanti e gioielli.

Aubameyang

L’attaccante ha raccontato poi quanto successo su Instagram: “Ehi ragazzi, grazie mille per tutti i messaggi. Domenica notte, alcuni violenti codardi hanno fatto irruzione nella nostra casa e hanno minacciato la mia famiglia ei miei figli, solo per rubare delle cose. Mi hanno ferito alla mascella ma mi riprenderò in pochissimo tempo e grazie a Dio nessun altro è stato ferito fisicamente. La sensazione di non essere più al sicuro a casa nostra è difficile da capire e descrivere, ma come famiglia supereremo questo problema e saremo più forti che mai. Grazie per tutto il supporto, significa davvero molto per noi”.

Carvajal, la sua casa presa di mira da ladri armati

Aubameyang non è il primo calciatore ad essere preso di mira da ladri armati e non è neanche l’ultimo. La polizia, infatti, sta indagando su un tentativo di effrazione nell’abitazione di Dani Carvajal vicino a Madrid. Due uomini mascherati, armati di sbarre di ferro, hanno tentato di introdursi nella casa del difensore. A confermarlo, una fonte della polizia: “L’incidente è avvenuto intorno alle 2 del mattino del 30 agosto. Non è stato rubato nulla”.

carvajal

I criminali sono fuggiti dopo che il sistema di allarme dell’abitazione dello spagnolo si è attivato. I ladri hanno quindi rinunciato al colpo. Carvajal, che in quel momento non era in casa, ha chiamato subito gli investigatori. Il giocatore del Real, in seguito all’attivazione del suo sistema di allarme, ha controllato infatti le immagini delle telecamere a circuito chiuso. Il difensore è quindi l’ultimo giocatore preso di mira da malviventi. In Liga, in Premier League, e non solo, cresce la paura tra i giocatori.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA