Pogba ha realmente pagato uno stregone, ma Mbappè non c’entra

Continuano ad emergere dettagli riguardo la grottesca vicenda che vede coinvolto Paul Pogba. France Info ha infatti portato alla luce stralci dei verbali dell’ultimo interrogatorio del francese, avvenuto ad Agosto. Interrogatorio in cui il centrocampista della Juventus ha anche chiarito il “giallo” dello stregone, a cui avrebbe realmente corrisposto del denaro, ma non per lanciare maledizioni contro il compagno di Nazionale Mbappè…

Pogba e lo stregone

Nessun malocchio contro Kylian Mbappè, come lo accusava il fratello nei giorni scorsi, anche se Paul Pogba ha confermato di aver effettivamente pagato un “marabout”, uno stregone africano. Questo è quanto emerge dall’ultimo interrogatorio del centrocampista. L’ex Manchester United avrebbe spiegato ai magistrati che i soldi dati allo stregone erano una donazione per un’associazione cha aiuta bambini in Africa. Inoltre il francese si è dichiarato convinto che il fratello Mathias, suo grande accusatore, sia a sua volta vittima di ricatti e minacce da parte degli estorsori.

Minacce anche alla mamma

Pogba, che nel frattempo è tornato a correre dopo l’infortunio, ha inoltre spiegato di aver già cambiato due volte il suo recapito telefonico in seguito alla “visita” ricevuta al centro sportivo della Juventus. Il quadro intanto si fa sempre più intricato: anche Yeo Moriba, mamma di Paul e Mathias, sarebbe infatti stata minacciata nel mese di Luglio: alcuni uomini si sarebbero recati a casa sua affermando di aver protetto suo figlio “da chi gli voleva male”, e pretendendo per questo i famosi 13 milioni.

Pogba

La vicenda rimane comunque poco chiaro e sta facendo allarmare e non poco anche la Federazione Francese in vista dei Mondiali in Qatar.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA