Borussia Dortmund, il direttore sportivo confessa: “Haaland era diventato un peso per noi”

Erling Haaland, arrivato in Inghilterra in estate, è inarrestabile sia in Premier League che in Champions. Il norvegese si è trasferito a Manchester dal Borussia Dortmund a giugno, per 60 milioni di euro. E ora, il direttore sportivo dei gialloneri, Sebastian Kehl, torna a parlare del 22enne. Il dirigente, in un’intervista alla Bild, ha spiegato che Erling nell’ultimo periodo era diventato un peso per il club di Bundesliga.

Borussia Dortmund, direttore sportivo: “Haaland era diventato un peso per noi”

Manchester City e Borussia Dortmund si incontreranno mercoledì per la fase a gironi di Champions League. Erling Haaland sfiderà quindi i suoi vecchi compagni di squadra. Il norvegese ha trascorso due stagioni e mezzo con il Dortmund e, durante la sua esperienza in Germania, ha collezionato 86 gol in 89 partite

Haaland

Nonostante i numeri sorprendenti registrati al Westfalenstadion, il direttore sportivo Kehl è stato critico nei confronti di Erling. Il dirigente ha parlato dell’ultimo periodo vissuto dal norvegese con la maglia del Dortmund e ha spiegato che il 22enne era diventato un peso per la squadra: “In definitiva devo dire che per quanto Erling ci sia sempre piaciuto e per quanto successo abbia avuto con noi, alla fine era diventato un certo peso nello spogliatoio, nel club e nell’ambiente. Era il minimo, quasi tutto era semplicemente concentrato su di lui agli occhi del pubblico e copriva molte questioni che sarebbero state anche importanti. Alla fine, il momento del trasferimento era quello giusto per entrambe le parti”.

I numeri di Haaland al City

Kehl crede che la partenza di Haaland abbia giovato alla squadra nel suo insieme: “Avrei voluto essere certo sulla sua partenza un po’ prima, perché quel problema limitava la nostra preparazione. Senza di lui abbiamo la possibilità di fidarci degli altri giocatori. Il fatto che i nostri primi dieci gol siano stati segnati da dieci giocatori diversi lo dimostra abbastanza bene”.

Haaland

Il Borussia Dortmund, dunque, va avanti con entusiasmo senza Haaland, mentre il Manchester City è felice del nuovo acquisto. L’attaccante norvegese ha già segnato 12 gol in sette partite tra Premier League e Champions League. Con la doppietta messa a segno all’esordio in Europa con la maglia Citizens, Haaland è diventato anche il più giovane giocatore a raggiungere quota 25 reti nella competizione. Sua anche la migliore media gol-minuti da quando ha debuttato nel torneo. 

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA