Francia, Pogba è troppo importante: Deschamps potrebbe convocarlo per i Mondiali

Paul Pogba ai Mondiali, indipendentemente dalla sua forma fisica. In Francia ne sono ormai certi, il centrocampista andrà in Qatar perché troppo importante per la squadra e per Deschamps. Se dovesse realmente partire, sarebbe una vera e propria beffa per la Juventus, che ha dovuto fare a meno dell’ex United dall’inizio della stagione. Il francese tornerebbe a Torino all’inizio del prossimo anno.

Deschamps potrebbe convocare Pogba per i Mondiali

Il 29enne è stato recentemente operato per un infortunio al ginocchio subito a luglio durante uno dei primi allenamenti in maglia bianconera. Pogba, inizialmente, ha voluto evitare l’intervento chirurgico e ha optato per una terapia conservativa di 5 settimane, più breve ma più rischiosa. Dopo un mese, il suo ginocchio è stato testato in allenamento, e il giocatore ha cambiato idea. Di conseguenza, è andato sotto i ferri. Per lui, meniscectomia per curare la lesione del menisco laterale del ginocchio destro. Scelta che costringe l’ex Manchester United ad osservare uno stop di 40-60 giorni.

pogba

Il francese, secondo L’Equipe, potrebbe tornare in campo il 10 novembre, ma non solo. Il quotidiano sportivo francese riferisce che il centrocampista potrebbe andare in Qatar con la nazionale. I Mondiali, infatti, dovrebbero iniziare il 20 novembre, dieci giorni dopo l’atteso ritorno di Pogba in campo. È probabile dunque, spiega il quotidiano sportivo francese, che l’allenatore Didier Deschamps includa il 29enne nella sua rosa, indipendentemente dalla sua forma fisica e dalla sua preparazione

Pogba è troppo importante per la Francia

Il CT ha sempre tenuto in grande considerazione Pogba e, secondo i media, il bianconero gode di uno “status speciale” all’interno della squadra. Deschamps ritiene che Pogba sia una parte importante delle dinamiche del suo gruppo. Per la Juventus si tratterebbe invece di una vera e propria beffa. Il club italiano ha dovuto fare a meno del francese dall’inizio della stagione. 

EURO 2020 Deschamps

L’amministratore delegato della Juve Maurizio Arrivabene, nei giorni scorsi, ha cercato di spigare lo stato d’animo della società bianconera: “Non voglio guardare al passato ne creare delle polemiche, anche perché le decisioni vengono prese insieme. Però oggi non ci troviamo in una situazione ideale né per noi né per lui. Le decisioni vengono prese insieme. Si è tentata questa terapia conservativa. Però, bisogna guardare avanti e sperare in un rientro rapido. Si parla di un rientro per i Mondiali, io mi auguro che rientri il più presto possibile per dare una mano a noi”. 

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA