Goal annullato a Milik, anche Ryanair sfotte il Var sui social

L’ultima giornata di campionato ha visto gli arbitri ed il sistema Var tornare prepotentemente nell’occhio del ciclone, con episodi dubbi e vistosi errori in tante partite giocate nel weekend. Tra gli altri, ha sollevato infinite polemiche il goal annullato a Milik per presunto fuorigioco di Bonucci nel posticipo tra Juventus e Salernitana, rete che avrebbe permesso ai bianconeri di ottenere i 3 punti a tempo quasi scaduto. Sui social i commenti sull’episodio si sono moltiplicati rapidamente, con tanti tifosi arrabbiati e molti altri ironici per l’accaduto. Del secondo gruppo fa sicuramente parte la nota compagnia aerea low cost Ryanair…

Ryanair

Polemiche

Il goal annullato ad Arkadiusz Milik nei minuti finali di Juventus-Salernitana sta inevitabilmente facendo discutere. Il Var ha negato la gioia del goal vittoria all’attaccante polacco per presunto fuorigioco di Bonucci, posizionato nella traiettoria del tiro, ma in realtà tenuto in gioco da Antonio Candreva posizionato vicino alla bandierina del calcio d’angolo. Un episodio che ha fatto imbestialire i bianconeri in campo, con lo stesso Milik, Cuadrado ed Allegri espulsi in rapida sequenza, e ha scatenato tante polemiche social. Ma c’è anche chi, come Ryanair Italia, ha sfruttato l’accaduto per prendersi gioco della tecnologia Var.

Goal Milik Ryanair

Ryanair sfotte il Var

La nota compagnia aerea irlandese ha condiviso le immagini del controverso episodio su Twitter commentando in maniera piuttosto pungente: “I nostri aerei sono comunque più affidabili del VAR“, ha scritto Ryanair nel suo profilo italiano. In effetti la domenica appena trascorsa non è certo di quelle da ricordare per la classe arbitrale della Serie A, nè per la tecnologia che dovrebbe supportarla. Tanti infatti gli episodi controversi e tanto lavoro per i moviolisti e per moltissimi tifosi inferociti. E, a quanto pare, anche per le compagnie aeree…

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA