Neymar ammonito per la sua esultanza. Messaggi dallo spogliatoio contro l’arbitro: “Una vergogna per il calcio”

Il PSG vince, ma non mancano le polemiche. Neymar, a fine gara, era furioso. Due vittorie su due in questa Champions League per la formazione di Christophe Galtier che, allo stadio Sammy Ofer, ha vinto per 3-1 sul Maccabi Haifa. Un successo siglato dal trio delle meraviglie, Messi, Mbappé e Neymar. Il brasiliano però, a fine partita, non era affatto felice. O Ney, infatti, è stato ammonito per la sua esultanza e si è sfogato sui social.

Neymar ammonito per la sua esultanza

Neymar, all’88’, ha segnato il terzo gol per la squadra francese. Dopo aver superato con freddezza il portiere Josh Cohen, il brasiliano si è allontanato per esultare: pollici alla testa e lingua fuori, il suo marchio di fabbrica. Un’esultanza che non fa riferimento a tifoserie o squadre avversarie, ma anche un gesto che probabilmente l’arbitro non conosceva. Il direttore di gara, Daniel Siebert, ha subito ammonito l’attaccante

Neymar

O Ney ha tentato di spiegare che si trattava della sua tipica esultanza e non di una provocazione agli avversati, ma Siebert non ha cambiato idea: cartellino giallo per Neymar. Il giocatore del PSG non l’ha presa affatto bene e, una volta tornato negli spogliatoi, ha cominciato a pubblicare messaggi sui social contro l’arbitro. Il 30enne ha pubblicato video e foto della sua esultanza e ha scritto: “Ammonito per essere felice!! È l’unica spiegazione, è uno scherzo, ridicolo, ed è una vergogna per il calcio“.

Messaggi dallo spogliatoio contro l’arbitro: “Una vergogna per il calcio”

Il brasiliano ha pubblicato poi un lungo post per ribadire la sua innocenza e l’errore dell’arbitro: “Totale mancanza di rispetto per l’atleta. Questo genere di cose non possono succedere. Prendo un giallo semplicemente per non aver fatto nulla, e continuano a farmi del male. E l’arbitro? Nemmeno a dire che si è sbagliato! Grande mancanza di rispetto

Neymar ha fatto anche una diretta dallo spogliatoio, durante la quale ha chiesto pubblicamente chiarimenti a Siebert e ha lanciato l’hashtag #liberaacomemoracaoDanielSiebert (libera esultanza). Molti tifosi hanno mostrato il loro supporto al brasiliano: “Il giocatore più odiato che abbia mai visto”, scrive qualcuno. Un altro invece ha commentato: “È stato punito per essersi divertito in campo”. E infine qualcuno scrive: “I giocatori del Maccabi Haifa non si sono sentiti provocati dalla sua esultanza e l’arbitro gli ha dato casualmente un giallo ma cosa significa?”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA