Juventus, anche Zakaria punge: “Il loro gioco non faceva per me. Sarò più felice a Londra che a Torino”

Denis Zakaria punge la Juventus. Dopo le frecciate di Matthijs de Ligt, arrivano anche quelle dello svizzero. Il centrocampista ammette di non essersi mai ambientato in casa bianconera ed è convinto che a Londra sarà molto più felice. Il 25enne confessa inoltre che ha scoperto del possibile trasferimento al Chelsea a poche ore dalla firma.  

Zakaria: “Il mio trasferimento al Chelsea”

Lo svizzero è arrivato alla Juventus dal Borussia Monchengladbach nel gennaio 2022 ma, a Torino, ha faticato ad ambientarsi e ha collezionato solamente 15 presenze nella prima metà dell’anno. Il giocatore si è svegliato il 1° settembre da bianconero, non sapendo di dover cambiare squadra e nazione. A fine giornata però, come confessa a Blick dal ritiro svizzero, era già un nuovo calciatore del Chelsea: “È successo tutto molto rapidamente. Non sapevo che un trasferimento al Chelsea fosse possibile fino a sei ore prima della fine del calciomercato. Ho fatto le valigie e ho aspettato che i contratti venissero firmati. Poi ho fatto la visita medica a Torino ed è andata a buon fine”.

zakaria

Il nuovo Chelsea ama gli accordi veloci, ma anche gli esoneri veloci. A una settimana dalla firma di Zakaria, l’allenatore Thomas Tuchel è stato licenziato e sostituito con Graham Potter: Thomas Tuchel è stato uno dei motivi per cui sono andato al Chelsea, è un grande allenatore. Ma non abbiamo trascorso molto tempo insieme, questo è il calcio. Tutto va veloce. Potrei avere una nuova possibilità con il nuovo allenatore, di cui ho sentito parlare molto bene. Lavorerò molto per ottenere il mio posto”.

Zakaria punge la Juventus

Non manca una bordata alla Juventus. Il 25enne crede che a Stamford Bridge sarà molto più felice: Penso che sarò più felice in Inghilterra che a Torino. È difficile dire cosa sia andato storto alla Juventus, forse lo stile di calcio non era adatto a me. La squadra giocava molto bassa, quindi non avevo molto spazio. Sono un giocatore che ha bisogno di molto spazio per le mie corse. Allegri è una brava persona, lo posso dire con certezza, ha ottenuto grandi risultati, però con la rosa che ha a disposizione dovrebbe essere in testa alla classifica e vincere ogni partita per 3-0. Mi spiace che non abbiamo parlato molto”.

Nonostante non sia ancora sceso in campo con la maglia del Chelsea nelle sue prime tre settimane a Londra, Zakaria ammette infine di essere felice e soddisfatto della sua nuova esperienza: “Sono felice di essere un calciatore e sto vivendo il mio sogno. Ecco perché sono sempre positivo”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA