Shock in Colombia: 1400 tifosi invadono il campo e attaccano giocatori e staff (VIDEO)

Scene di guerriglia quelle che giungono dalla Colombia, dove per la 13esima giornata del Torneo di Clausura della Primera A il Deportivo Calì era impegnato sul campo del Cortulua. A dieci minuti dalla fine, con i padroni di casa in vantaggio per 2-0, oltre 1000 tifosi della squadra ospite si sono riversati in campo e dato vita a una vera e propria caccia all’uomo, attaccando i propri giocatori colpevoli di risultati deludenti. La partita è stata ovviamente sospesa.

Terrore in Colombia

È finita nel peggiore dei modi la sfida di bassa classifica tra il Cortulua ed il Deportivo Calì giocata mercoledì. O meglio, non è proprio finita. Al minuto 81 infatti, con i padroni di casa avanti per due reti a zero, il gioco è stato interrotto a causa dell’invasione di un foltissimo gruppo di tifosi all’interno del terreno di gioco. Circa 1.400 persone sono scese in campo, la maggior parte delle quali supporter del Deportivo Cali, e hanno iniziato ad abusare verbalmente e fisicamente di giocatori e staff. L’arbitro e la maggior parte dei giocatori sono riusciti a fuggire dalla scena, ma alcuni sono rimasti coinvolti negli scontri.

Colombia invasione
Terrore in Colombia

Due nel mirino

Due principalmente le persone nel mirino della violenta rappresaglia dei tifosi: l’allenatore Mayer Candelo e l’attaccante Teofilo Gutierrez. Il tecnico, nonostante il tentativo degli agenti di proteggerlo, è stato preso a calci e ha ricevuto pugni alla testa; stessa sorte per il giocatore, che ha provato inutilmente a scappare prima di essere raggiunto e picchiato.

Invasione Colombia
Terrore in Colombia

Il Deportivo Cali ha rilasciato una dichiarazione ufficiale: “La Cali Sports Association, il Comitato Esecutivo, il presidente Luis Fernando Mena, lo staff professionale, i funzionari e i dipendenti respingono con forza l’aggressione, le molestie e la violenza subite dalla nostra squadra durante la partita contro il Cortulua. Condanna qualsiasi atto violento contro i nostri giocatori e lo staff tecnico. Chiediamo rispettosamente al governo e alle autorità sportive di intervenire per evitare una tragedia in futuro che piange il nostro sport“.

Ecco alcuni VIDEO:

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA