Wolves, Lopetegui dice no alla panchina per un motivo nobilissimo

Appena esonerato dal Siviglia, per Julen Lopetegui si era subito aperta la grande possibilità di sbarcare in Premier League, con il Wolverhampton che lo aveva messo in cima alla lista dei preferiti per la successione di Bruno Lage, silurato lo scorso 2 Ottobre. L’ex allenatore della Nazionale Spagnola ha però deciso di declinare l’offerta, e la causa del suo rifiuto, se confermata, sarebbe molto nobile.

Lopetegui rifiuta i Wolves per motivi familiari

Julen Lopetegui non siederà sulla panchina del Wolverhampton. Appena esonerato dal Siviglia in seguito al pesante ko subito in Champions League contro il Borussia Dortmund, il tecnico spagnolo era stato contattato dal club inglese per sostituire a sua volta il portoghese Bruno Lage, licenziato dopo l’avvio piuttosto deludente in Premier League dei Wolves. Il presidente esecutivo del Wolverhampton, Jeff Shi, ha cercato di convincere l’ex ct delle ‘Furie Rosse’ ad accettare l’incarico, ma nonostante i legami tra il suo agente Jorge Mendes ed il club britannico, Lopetegui ha declinato per motivi personali.

Lopetegui

Vicino al padre

Se nemmeno i fortissimi legami tra il Jorge Mendes e i Wolves sono riusciti a far accettare a Lopetegui la panchina ci deve essere dietro una motivazione importante. Ed in effetti l’allenatore spagnolo ha declinato l’offerta degli inglesi per poter stare vicino e potersi prendere cura del padre 92enne. Secondo la BBC però, il futuro dell’ex Real Madrid e Siviglia dovrebbe comunque essere in Premier, con parecchi club che lo stanno seguendo in vista della prossima stagione. Il tecnico comunque accetterà una destinazione lontana dalla Spagna solo quando la sua situazione familiare si sarà rasserenata.

lopetegui

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA