Il “Falco” Mario Ferri: dalle scommesse al volontariato in Burundi

Tanti tifosi di calcio e non solo lo hanno sempre conosciuto col soprannome di “Falco”, e lo ricordano in memorabili invasioni di campo con la maglia di Superman. Adesso però Mario Ferri si è lasciato alle spalle il passato di corse sfrenate e fughe dagli steward di turno per concentrarsi su qualcosa di molto più nobile, il volontariato. Dopo le tante missioni umanitarie messe in atto negli ultimi anni, l’ultima ad Aprile in Ucraina poco dopo lo scoppio della guerra, il 34enne calciatore (sì, ha giocato quasi in tutti i continenti), è partito per un nuovo viaggio con destinazione Burundi, uno dei paesi più poveri e pericolosi al mondo.

La nuova vita del “Falco” Mario Ferri

I tempi in cui era il terrore degli addetti alla sicurezza di tutti gli stadi italiani (e non solo) sembrano lontani, anzi lontanissimi e tanta acqua è passata sotto ai ponti da quella finale di Champions League quando provò addirittura a mettere una sciarpa del Milan intorno al collo di Leo Messi. Adesso il “Falco“, all’anagrafe Mario Ferri, gira il mondo per fare beneficenza e dopo le missioni di volontariato in India e Ucraina è partito per il Burundi per aiutare le famiglie più bisognose di Bujumbura, la Capitale del paese. Tutto documentato sul suo profilo Instagram da oltre 100mila followers.

il falco mario ferri con cassano

Il calcio sempre nella sua vita

Dopo una vita da dilettante in Abruzzo, sua regione d’origine, il Falco ha giocato in Svizzera, a San Marino, alle Seychelles, in Giordania ed in India, dove fino allo scorso Giugno ha difeso i colori dello United Sports di Kalyani. Sarebbe dovuto andare a giocare a Miami per poi chiudere il cerchio dei continenti con un’esperienza in Oceania, ma al momento ha lasciato da parte il pallone per dedicarsi agli altri. La sua attuale missione umanitaria in Burundi prevede aiuti economici agli orfanotrofi della zona e acquisto di generi alimentari.

Falco

Mario Falchi sui social è conosciuto per essere diventato uno dei più noti tipster italiani, con le vincite sempre donate in beneficenza. Chissà se il Falco troverà un ingaggio anche nella squadra della capitale del Burundi. Nel frattempo però, sotto con gli aiuti umanitari.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA