Tare no filter: “Juve, Roma e milanesi tecnicamente fallite ma tenute in vita dal sistema. Conference coppa dei perdenti”

Il ds della Lazio Igli Tare ha tenuto una lectio all’università Luiss di Roma sul tema “evoluzione del diritto sportivo e dei profili economico-finanziari delle società”. Le sue parole, però, hanno infuocato i social facendo insorgere i tifosi delle altre squadre. Questo perché il dirigente albanese ha sparato a zero su tutti i top club italiani e ha sminuito Conference League (vinta l’anno scorso dalla Roma) ed Europa League.

Tare: “Juve, Roma e milanesi sono tecnicamente fallite”

Stiamo guidando una Ferrari che prima o poi si schianterà. Nel calcio si inventano competizioni inutili come la Conference League, che chiamo competizione dei perdenti, o l’Europa League, che non hanno alcun valore per introiti che producono. Inventiamo competizioni in più, anche la Nations League con i nazionali e i calciatori diventano robot. Giochiamo ogni due giorni e mezzo ormai e i calciatori non riescono a recuperare, non è umano. Per generare più introiti, generiamo più problemi. Il calcio ha preso la strada sbagliata“.

Quando gli viene chiesto cosa manca al calcio italiano, Tare non ha dubbi: “Dei dirigenti aziendalisti,  per il fatto che la durata dei contratti varia troppo. Prendete me, sono uno dei dirigenti più anziani in attività in serie A, questo è il mio quindicesimo anno alla Lazio. Ho la fortuna di lavorare con una società con una gestione virtuosa”. Infine, l’attacco ai quattro club italiani: “Oggi ci sono società, anche di prima fascia, come Juve, Roma, Milan, Inter, che tecnicamente sono fallite ma vengono tenute in vita dal fatto che il sistema ne ha bisogno. È molto importante avere nella società una gestione di lungo termine con progetti importanti per vedere il bene della società”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA