Ancora guai per Lehmann, l’ex portiere accusato di aver tagliato cavo rete Internet dei vicini

Ancora guai per Jens Lehmann, ancora guai con i vicini di casa. La faida va avanti ormai da tempo. Alla base dei litigi ci sono sempre le rispettive proprietà. Lo scorso luglio, l’ex portiere era finito sotto i riflettori per un folle gesto. Il 52enne era infuriato perché il nuovo garage del vicino, secondo lui, era stato costruito su un suo terreno, ma non solo. Impediva anche la visuale del panorama sul Lago di Starnberg. Aveva deciso quindi di passare all’azione.

L’ex Gunners si era introdotto nella proprietà e aveva distrutto il garage con una motosega. L’ex rossonero aveva anche tentato di spegnere una telecamera di sorveglianza per non essere ripreso, ma senza successo. Il proprietario del garage aveva chiamato la polizia e consegnato le registrazioni. L’ex portiere era già sospettato di altri tre casi di vandalismo, ma ora ne emerge un altro. 

Lehmann, ancora problemi con i vicini

Lehmann, infatti, è accusato di aver tagliato anche il cavo della rete Internet dei vicini, sempre gli stessi. A confessarlo ai media tedeschi è proprio il vicino, un uomo di 91 anni: “Qualcuno ha tagliato il cavo dati delle telecomunicazioni. La mia rete Internet era connessa ad esso, così come la telecamera di sorveglianza che ha filmato il signor Lehmann durante la sua operazione con la motosega a luglio”.

lehmann

Lehmann vs vicini, non ci sono testimoni

Secondo quanto riferito, il cavo era stato posato solo temporaneamente fuori terra a causa dei lavori di costruzione. L’architetto non può dire con certezza chi ha tagliato il cavo e, a quanto sembra, non ci sono ancora testimoni. Per questo motivo, il 91enne avrebbe sporto denuncia contro ignoti.

razzista Lehmann

Il procuratore capo Andrea Grape, dell’ufficio del pubblico ministero di Monaco, ha fatto sapere che sono in corso delle indagini “sui recenti danni alla proprietà”. Lehmann era entrato nella proprietà del suo vicino a Berg am Starnberger See a luglio. L’ex Milan, all’epoca, aveva già strappato il cavo di alimentazione della telecamera. Non sapeva però che quest’ultima continuava comunque a registrare grazie alle batterie. I funzionari della polizia sono riusciti quindi ad avere le registrazioni. Da allora, Jens Lehmann è indagato per danni alla proprietà, ma sembra che la faida continui. Il tedesco potrebbe finire a processo.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA