Ibrahimovic svela il ricordo peggiore della sua carriera: “Lì ho perso la mia identità”

Zlatan Ibrahimovic svela il ricordo peggiore della sua carriera. Lo svedese non ha dubbi, la stagione al Barcellona è l’unica esperienza negativa che gli viene in mente. Il giocatore del Milan, in attesa di tornare in campo, ha parlato ai microfoni di Canal+ e ha raccontato anche le difficoltà vissute in Spagna. 

Ibrahimovic: “Al Barcellona ho perso la mia identità”

Il 40enne si è trasferito al Camp Nou nel 2009, dopo tre anni all’Inter. Lo svedese è rimasto a Barcellona una sola stagione, prima di tornare in Italia, sempre a Milano ma con la maglia del Milan. Ibrahimovic, con il club blaugrana, ha collezionato 22 gol in 46 presenze, ma ha ammesso che l’avventura al Barça è il “peggior ricordo” della sua carriera. 

Alla domanda sui suoi momenti negativi nel calcio, Ibrahimovic non ha esitato: “Il mio peggior ricordo? Penso che sia il periodo al Barcellona, ​​ma non per il calcio. Ecco, lì mi è capitato di pensare troppo”. Lo svedese ammette che, durante l’esperienza catalana, ha deluso se stesso: “Sì, ​​ho deluso me stesso. Ho fatto le cose in modo diverso. Ho pensato due volte prima di agire e ho deluso me stesso. Ho perso la mia identità lì. In seguito l’ho ritrovata e questo mi ha permesso di conquistare il mondo”. 

Ibrahimovic e i problemi con Pep Guardiola

Ibrahimovic, in un’intervista del 2017 a Sky Sports, aveva già parlato dei suoi problemi con Pep Guardiola: “Entravo in una stanza e lui usciva. Andavo per incontrarlo e lui andava da qualche altra parte. Ho capito che c’era qualcosa oltre il calcio. Il problema era suo, era lui che non aveva risolto il problema con me. Ricordo che il mio primo giorno mi disse che i giocatori del Barcellona non si presentavano all’allenamento con Ferrari o Porsche. Allora mi aveva già giudicato, ma se non conosci una persona, non puoi giudicarla. Non è il peggior allenatore con cui avessi lavorato, ma era sicuramente il più immaturo perché un uomo risolve i suoi problemi”.

Ibrahimovic

Ibrahimovic ha lasciato il Barcellona nel 2010 per passare in prestito al Milan. Nella sua prima stagione con il club di Serie A ha vinto lo scudetto, poi è passato a titolo definitivo in rossonero. Sono seguiti i trasferimenti al PSG, al Manchester United e ai LA Galaxy, prima di tornare al Milan nel 2020. Zlatan, la scorsa stagione, ha segnato otto gol nella massima serie e ha aggiunto un altro titolo alla sua collezione. Lo svedese ha subito un intervento chirurgico al ginocchio in estate e dovrebbe tornare in azione dopo i Mondiali. 

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA