Caso Zouma, parla il giocatore: “Mi dispiace. È stato un periodo difficile”

Kurt Zouma parla pubblicamente per la prima volta del “gatto gate”. Tutto ha avuto inizio a febbraio quando il fratello minore di Zouma, Yoan, aveva pubblicato un video sui social che ritraeva il 27enne mentre maltrattava il suo animale domestico. Il difensore del West Ham, lo scorso giugno, è stato poi condannato a svolgere 180 ore di servizi sociali per aver maltrattato e causato sofferenze inutili all’animale. Gli è stato inoltre vietato di avere gatti per almeno cinque anni.

Caso Zouma, parla il giocatore: “Mi dispiace”

Nove mesi dopo la pubblicazione del video, Zouma ha rilasciato la sua prima intervista televisiva. Il giocatore Hammers, ai microfoni con Sky Sports, ha parlato di come ha vissuto lui il “gatto gate” e si è scusato pubblicamente: È stato un periodo difficile per me e la mia famiglia. Ovviamente ho fatto qualcosa di molto brutto e mi scuso per quello che ho fatto. So che è stato molto difficile per le persone guardarlo e ovviamente mi dispiace molto, sono molto dispiaciuto e provo un grande rimorso per questo. Ora sto cercando di andare avanti con la mia famiglia e sto guardando avanti”.

tutti contro Zouma West Ham

Il difensore ringrazia il West Ham

Il 27enne ha spiegato di aver imparato molto da questa storia e ha confessato infine che i compagni di squadra lo hanno aiutato molto: Ho imparato da questo, questa è la cosa più importante. Ovviamente ho il supporto di molte persone che mi hanno aiutato a rimanere concentrato sul calcio e il club è stato incredibile con me. Il supporto che ricevo dai miei compagni di squadra, dallo staff, da tutti nel club e anche dai tifosi, è stato irreale. Mi hanno aiutato a rimanere concentrato sul gioco, ho cercato di fare sempre del mio meglio in campo. Ovviamente non posso ringraziarli abbastanza per quello che hanno fatto. Questo club è come la mia famiglia”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA