Ronaldo, la maglia dell’ultima partita con lo United venduta all’asta per cifra record

La maglia dell’ultima apparizione con il Manchester United di Cristiano Ronaldo è stata venduta all’asta per una cifra record. La maglia bianca da trasferta che il portoghese ha indossato nel match contro l’Aston Villa all’inizio di questo mese è stata acquistata da un anonimo offerente cinese. 

Ronaldo, maglia dell’ultima partita con lo United venduta all’asta

La maglia del Manchester United che Cristiano Ronaldo ha indossato nella sua ultima apparizione con il club è stata venduta all’asta per oltre 39 mila sterline. Ultima apparizione, ma forse ultima partita di sempre con i Red Devils. Una recente intervista di CR7 con Piers Morgan ha compromesso il rapporto tra il 37enne e i vertici dell’Old Trafford. L’attaccante, durante la chiacchierata con il giornalista britannico, ha attaccato tutti: il club, Erik ten Hag, i proprietari della società di Premier League e alcuni ex compagni di squadra. 

I Red Devils non sono rimasti in silenzio e, nelle scorse ore, tramite un comunicato hanno fatto sapere che sono state avviate delle misure appropriate: “Questa mattina il Manchester United ha avviato le misure appropriate in risposta alla recente intervista ai media di Cristiano Ronaldo. Non faremo ulteriori commenti fino a quando questo processo non raggiungerà la sua conclusione”.

Parole che suggeriscono che l’esperienza di CR7 a Old Trafford sia finita, come conferma su Twitter anche Fabrizio Romano: “È vero che il Manchester United è pronto a ordinare a Cristiano Ronaldo di non tornare a Carrington dopo la Coppa del Mondo”.

United pronto a licenziare Ronaldo

I Red Devils, secondo quanto riportato dal Daily Mail, avrebbero avviato le procedure per licenziare il 5 volte Pallone d’Oro per violazione del contratto. Il club di Premier League vorrebbe rescindere unilateralmente il contratto dell’attaccante, senza pagare i 18 milioni di euro che CR7 dovrebbe ancora ricevere. 

Cristiano Ronaldo cr7

Il ritorno di Ronaldo allo United non è stato così glorioso come molti si aspettavano. La scorsa stagione, l’attaccante ha segnato 18 reti ma dopo l’arrivo di ten Hag ha trovato sempre meno spazio. 

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA