Juventus, si intensifica l’azione della Procura Figc: calciatori a rischio squalifica

Momento estremamente delicato quello che sta attraversando la Juventus. Se da una parte in casa bianconera stava iniziando a circolare un certo entusiasmo per una graduale ripresa in campionato dall’altra, come è noto, l’indagine sulla manovra stipendi fa tremare società e tifosi. Stando a quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, alla luce dell’ipotetica violazione delle norme organizzative interne della Figc, risulterebbero a rischio squalifica i giocatori coinvolti.

L'ormai ex Cda della Juventus, dimessosi lo scorso 28 novembre
L’ormai ex Cda della Juventus, dimessosi lo scorso 28 novembre

Juventus, la manovra stipendi

I fatti risalgono alle stagioni segnate dal Covid-19. In casa Juventus viene stanziata la manovra stipendi: i calciatori firmano un accordo di rinuncia a 4 mensilità che, in realtà, si traduce però nella cancellazione di un solo stipendio. Il resto viene rimandato alla stagione successiva per fare in modo di non appesantire ulteriormente i bilanci della società. L’inchiesta della Procura della Figc si intensifica sempre di più e, in tal senso, gli scenari da tracciare possono essere diversi.

L'11 della Juventus nella stagione 2019-2020
L’11 della Juventus nella stagione 2019-2020

Documenti occultati, cosa rischia la Juventus?

Tra questi, prende piede l’ipotesi squalifica di alcuni giocatori e dei rispettivi agenti e, inoltre, non è escluso che la Juventus venga penalizzata di uno o più punti nel campionato di Serie A. Allo stato attuale, la Giustizia Sportiva si sta concentrando sui documenti occultati all’esterno della sede sociale. Secondo i Pm si tratterebbe di una sorta di garanzia di pagamento incondizionato anche in caso di cessione del giocatore. Documenti, questi, rinvenuti lo scorso 23 marzo nel corso di una perquisizione effettuata all’interno di uno studio legale di riferimento del club bianconero.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA