Camerun Under-17, risonanza magnetica smaschera 21 giocatori: hanno più di 18 anni

Problemi per la nazionale del Camerun Under-17. Ventuno giocatori non hanno superato il test della risonanza magnetica al polso e la squadra è stata decimata. Troppo anziani per giocare nell’Under-17, motivo per cui i finti giovanissimi sono stati rimandati a casa. Ad annunciarlo è la Federcalcio del Paese africano in un comunicato stampa. 

Camerun Under-17, risonanza magnetica smaschera 21 giocatori

La nazionale camerunese Under-17 si sta preparando per le qualificazioni dell’AFCON 2023 dell’Unione delle federazioni calcistiche dell’Africa centrale (UNIFFAC). Trenta i giocatori convocati dal CT, nove quelli rimasti al centro sportivo. Ventuno ragazzi, infatti, non hanno superato il test MRI, ovvero il test della risonanza magnetica del polso. L’esame è richiesto dalla Federazione internazionale per verificare l’età degli atleti. 

camerun

In passato, alcune federazioni africane, e non solo, hanno mentito sull’età dei loro giocatori. La FIFA ha così chiesto, per le competizioni giovanili, che i calciatori vengano sottoposti ad una risonanza magnetica dei polsi. Osservando le ossa si può capire infatti se l’atleta in questione ha più o meno di 18 anni. La Federazione internazionale, considerando che L’attendibilità del test MRI si attesta sul 99%, non ammette ricorsi in caso di non superamento dell’esame. 

Camerun Under-17, giocatori troppo anziani

Ed è ciò che è successo in Camerun. Ventuno giocatori della nazionale Under-17, ha spiegato la Federcalcio in un comunicato, non hanno superato i test perché “non giovani” e sono stati allontanati dal ritiro: “La Federcalcio camerunese informa il pubblico che nell’ambito dei preparativi per il torneo UNIFFAC Limbe 2023, qualificazione per il prossimo AFCON U-17, 21 giocatori su 30 attualmente in formazione hanno fallito l’esito dei test MRI. Sono stati immediatamente rimossi dal gruppo e immediatamente si è provveduto alla loro sostituzione”.

camerun

La Federcalcio ha esortato infine gli educatori a rispettare le regole: “Questa azione è il risultato di rigide istruzioni impartite dal Presidente della FECAFOOT su mandato del COMEX, al fine di porre fine alla manomissione degli atti di stato civile che hanno, in passato, offuscato l’immagine dell’organo di vertice del calcio camerunese. FECAFOOT esorta tutti gli attori, in particolare gli educatori, a garantire che le età per categoria siano rispettate”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA