“È come parlare al mio microonde”, Klopp duro contro gli arbitri

Sia in campo che fuori, Jurgen Klopp non risulta mai banale. Al termine della partita contro il Brentford (valida per la 19esima giornata di Premier League), terminata con la vittoria dei londinesi per 3-1, il tecnico del Liverpool si è sfogato apertamente ai microfoni dei cronisti. Complice l’amarezza per una sconfitta che ha spento definitivamente i sogni di conquistare il titolo (-15 dall’Arsenal capolista e – 4 dalla zona Champions), Klopp ha usato toni forti, seppure con ironia, contro il direttore di gara Stuart Atwell.

Klopp contro l’arbitraggio di Brentford Liverpool

Nella fattispecie Jurgen Klopp non ha digerito l’arbitraggio del match del Gtech Community Stadium, a suo dire, troppo permissivo nei confronti dei giocatori del Brentford: “Ci dicono sempre di fare attenzione nei calci piazzati, di evitare confusione e contatti inutili. Invece nella partita di oggi l’arbitro ha consentito tutto questo e ha lasciato che i giocatori del Brentford forzassero le regole. Loro sanno essere pericolosi nei calci piazzati, trattengono gli avversari, fanno interventi al limite del regolamento”.

Un duro intervento di Zaka su Darwin Nunez
Un duro intervento di Zaka su Darwin Nunez

Klopp: “Arbitri? Come parlare al mio microonde”

Il tecnico tedesco, dal canto suo, non è nuovo a prese di posizione di questo tipo. Celebre, al termine del match contro il Tottenham nella scorsa stagione, la sfuriata nei confronti dell’arbitro Paul Tierney per un rigore non concesso al Liverpool: Hai sbagliato, non hai mai giocato a calcio“.

Quanto alla partita di ieri Klopp lamenta, in particolare, un modus operandi diverso dalle indicazioni di condotta riferite al club: “Ci dicono di giocare puliti e sostengono di avere tutto sotto controllo ma non è così”. L’ex Borussia è poi intervenuto in merito al terzo gol del Brentford: “C’era un chiaro fallo su Konatè ma l’arbitro non ha fischiato. È inutile chiedere spiegazioni, cercare di avere un dialogo con loro è impossibile, è come parlare al mio microonde” ha chiosato il tecnico dei Reds con la sua immancabile ironia che, però, non cela l’amarezza per la sconfitta e per il trattamento arbitrale da lui giudicato fuori luogo.

Jurgen Klopp durante il match tra Brentford e Liverpool

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA