“So cosa hai fatto!”, il ct degli Usa Berhalter ricattato durante i Mondiali rivela un oscuro aneddoto

Bufera sul commissario tecnico degli Stati Uniti Gregg Berhalter. L’allenatore della nazionale americana, che ai Mondiali in Qatar ha raggiunto gli ottavi di finale, poi persi contro l’Olanda, è finito nell’occhio del ciclone. Il tecnico ha riferito di essere stato ricattato durante il campionato del mondo: “Un uomo ha contattato la federazione dicendo di avere informazioni su di me che mi avrebbero distrutto. Da lì, l’indagine avviata dalla U.S. Soccer per fare ulteriormente luce sulla questione.

Gregg Berhalter, allenatore degli Usa ai Mondiali in Qatar

Berhalter, calci alla moglie

In seguito all’apertura dell’indagine, Berhalter ha raccontato l’episodio ammettendo le proprie responsabilità: “Una sera, nel 1991, io e Rosalind abbiamo avuto una discussione in un bar che è poi degenerata. In un momento di nervosismo le ho dato dei calci alle gambe”. Il tecnico ha riferito di essersi immediatamente scusato con l’allora fidanzata, poi diventata sua moglie. “Le ho subito chiesto scusa ma per un po’ non ha più voluto saperne di me. Non ci sono giustificazioni per ciò che ho fatto, è un qualcosa di vergognoso e di cui mi pento ancora oggi”.

Berhalter, la terapia e la riconciliazione con la moglie

Berhalter, che per oltre 7 mesi è stato lontano da Rosalind, ha raccontato di essere andato in terapia per chiedere un aiuto concreto. Poco dopo i due si sono riconciliati anche grazie all’intervento dei genitori di Rosalind. “Abbiamo rimesso in piedi il nostro rapporto e abbiamo costruito una famiglia felice. Io e mia moglie vogliamo dire tutta la verità e non nascondere nulla”.

Gregg Berhalter e la moglie Rosalind

Indagine su Berhalter, la posizione della U.S. Soccer

Dal canto suo, la federazione ha ribadito la propria posizione ferrea nel condannare la violenza dichiarando di prendere molto sul serio accuse di questo tipo. “Apprezziamo la decisione di Gregg e Rosalind di raccontare la verità e, quando l’indagine sarà conclusa, pubblicheremo l’esito”. La U.S. Soccer ha poi riferito che nei prossimi giorni si esprimerà in merito al futuro di Berhalter sulla panchina della nazionale statunitense (c.t. degli Usa dal 2 dicembre 2018, con cui ha vinto la Gold Cup 2021) dopo i Mondiali di Qatar 2022. Allo stato attuale, infatti, risulta in bilico la posizione del 49enne del New Jersey. Non resta dunque che attendere ulteriori sviluppi.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA