I dubbi di Conte tra lingua e futuro incerto: “Qui non mi capiscono…”

Il nuovo anno, in casa Tottenham, è iniziato con il piede sbagliato. Il 2023 degli Spurs si è aperto con la sconfitta (0-2) casalinga contro l’Aston Villa. In seguito al pareggio con il Brentford e al k.o. contro i Villans, numerose sono state le critiche dei media rivolte alla squadra e, nella fattispecie, al tecnico Antonio Conte. Il Tottenham, che allo stato attuale è quinto in classifica a meno 5 dalla zona Champions, sarà impegnato questa sera sul campo del Crystal Palace.

Tottenham Aston Villa, match terminato con il punteggio di 0-2
Tottenham Aston Villa, match terminato con il punteggio di 0-2

Antonio Conte sul suo futuro

Alla vigilia del match, valido per la 19esima giornata di Premier League, Antonio Conte è intervenuto in conferenza stampa in merito al suo futuro: “Qui sto bene, il progetto è ambizioso e c’è la volontà di costruire qualcosa di importante, il resto verrà valutato con la società. Ho un ottimo rapporto con la squadra e con tutto l’ambiente e qui sono felice. In un percorso, poi, possono accadere tante cose”.

Conte: “Devo studiare di più”

Così il tecnico degli Spurs in merito al proprio futuro alla luce di un contratto, in scadenza a giugno, che non è ancora stato rinnovato. Quindi una riflessione sulla lingua e sulle difficoltà nel farsi comprendere: “Ho un problema con l’inglese, devo studiare di più. Mi rendo conto che spesso non riesco a farmi capire”. In attesa di capire quale sarà il suo futuro, Antonio Conte è pronto a guidare i suoi verso un’altra battaglia, il derby contro il Crystal Palace, con l’obiettivo di agguantare una vittoria che, in casa Tottenham, manca dal 12 novembre.

Antonio Conte, 53 anni, tecnico del Tottenham

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA