Chelsea, problemi per Fofana: il suo primo club chiede alla FIFA di bloccare il trasferimento

Problemi in casa Chelsea. Il trasferimento di David Fofana è a rischio. Il primo club del giocatore, infatti, ha scritto alla FIFA per chiedere l’annullamento dell’accordo. Il 20enne, nei giorni scorsi e dopo aver ottenuto l’autorizzazione internazionale, ha firmato un contratto fino al 2029 con i Blues. L’attaccante classe 2002 si è trasferito a Londra dal club norvegese del Molde per 8 milioni di sterline. Fofana, lo scorso giovedì, era già allo Stamford Bridge per assistere al match tra Chelsea e Manchester City ed è stato convocato per lo scontro tra i due club per il terzo turno di FA Cup all’Etihad Stadium.

Chelsea, trasferimento di Fofana a rischio?

Il primo club di Fofana, però, vuole bloccare il trasferimento. La società ha scritto alla FIFA e ha chiesto che l’affare venga annullato. L’attaccante ha iniziato a giocare per l’Abidjan City nella sua nativa Costa d’Avorio prima di unirsi all’Amadou Diallo Football Academy in prestito nel 2019.

L’Abidjan, riporta il Mirror, sostiene di aver tesserato il giocatore nel 2016, quando aveva solamente 15 anni. Il club avrebbe fatto firmare alla madre un modulo di consenso, dettaglio che la donna nega. La società africana avrebbe poi accusato il Molde di essersi impossessato indebitamente del giocatore nel 2021, con un trasferimento “fittizio” e “illegale”. 

Fofana, il suo primo club chiede di bloccare l’affare

Ora la squadra africana è “indignata” dal suo passaggio al Chelsea e chiede alla FIFA di bloccare tutto: Vi invitiamo a intervenire presso il club del Chelsea affinché il trasferimento del giocatore sia sospeso fino a quando non sarà risolta la controversia tra noi e il Molde FK”, ha detto il presidente del club. I Blues, intanto, sono molto tranquilli e non hanno dubbi sull’accordo con Fofana.

Chelsea

Il giovane non gioca da novembre e Graham Potter ha già fatto sapere che non sa ancora quando Fofana farà il suo debutto, ci vuole cautela: “È troppo presto per dirlo. È un giocatore entusiasmante, quindi abbiamo una mentalità aperta al riguardo. È stato un po’ in pausa, quindi gli daremo un po’ di tempo per allenarlo e valutarlo, e capiremo la soluzione migliore”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA