Lloris, stoccata al Dibu Martinez: “Sono troppo onesto per abbassarmi al suo livello”

Dopo 14 anni Hugo Lloris lascia la nazionale francese. Nella giornata di ieri il portiere del Tottenham ha annunciato il suo addio alla selezione transalpina, con la quale si è laureato Campione del Mondo nel 2018. La finale di Qatar 2022 a Doha è stata dunque l’ultima partita di Lloris con la Francia e, in questo senso, il classe ’86 ha lanciato una stoccata al portiere argentino Emiliano (El Dibu) Martinez.

Hugo Lloris, 36 anni, lascia la nazionale francese
Hugo Lloris, 36 anni, lascia la nazionale francese

La carriera di Lloris in nazionale

Con la nazionale francese, di cui è stato capitano dal 2011, Lloris è sceso in campo 145 volte disputando quattro mondiali (2010, 2014, 2018, 2022) e tre campionati europei (2012, 2016, 2020). In questo contesto, con i bleus l’estremo difensore del Tottenham ha disputato tre finali, di cui 2 perse e una, valsa il titolo Mondiale, vinta contro la Croazia a Mosca. Con la nazionale francese ha sfiorato il bis in Qatar arrendendosi solo ai calci di rigore contro l’Argentina di Lionel Messi.

15 luglio 2018: il capitano della Francia alza al cielo la Coppa del Mondo

La stoccata di Lloris al Dibu Martinez

Protagonista della finale di Doha, oltre alla Pulga, è stato Emilano El Dibu Martinez. L’estremo difensore argentino si è reso protagonista di una grande prestazione culminata, al 120′, con l’intervento di puro istinto sulla conclusione ravvicinata di Kolo Muani. Quindi il rigore parato a Coman (il secondo calciato dai francesi) nella lotteria dagli 11 metri, risultato poi decisivo per il successo dell’Albiceleste e per la conquista del titolo di miglior portiere. Il classe ’92 dell’Aston Villa, a detta di Lloris, avrebbe fatto tutto il possibile per destabilizzare gli avversari: “Ha provato in tutti i modi a innervosire i nostri giocatori, io non sarei in grado di vincere in questo modo“.

Lloris: “Troppo onesto per comportarmi così”

In questa direzione ha poi proseguito Lloris nel corso dell’intervista rilasciata a L’Equipe (dove ha parlato anche di Benzema): “In porta ci sono diverse cose che non so fare, per esempio scherzare per destabilizzare l’avversario. Sono troppo onesto per comportarmi in questo modo“. Queste le parole del 36enne francese che, in merito all’atteggiamento di Martinez, ha poi concluso: “L’avete visto durante le celebrazioni, non serve aggiungere altro”. Al netto della più lecita amarezza e dei dissapori dentro e fuori dal campo, Hugo Lloris ha contribuito a scrivere la storia della nazionale francese e, oggi, la Francia non può che essergli grata.

Emilano Martinez festeggia a suo modo il titolo di miglior portiere del Mondiale

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA