Eminem ha rifiutato una barca di soldi per esibirsi a Qatar 2022

L’edizione 2022 dei Mondiali, oltre ad aver regalato al pubblico una delle più belle finali della storia, è stata sicuramente una delle più discusse e chiacchierate di sempre. Dall’inedita collocazione temporale, allo sfruttamento di tanti operai sottopagati, fino ai divieti e alle rigide regole del Qatar e ai miliardi di dollari spesi per l’organizzazione, tutto è stato spunto per aspre critiche e polemiche. E non sono state poche le stelle, non solo del mondo del calcio, che hanno deciso di boicottare la manifestazione. Tra esse, come rivelato dal famoso rapper 50 Cent in un’intervista, anche Eminem, il quale pur di non esibirsi in Qatar ha rinunciato ad una barca di soldi .

Assenti al Mondiale Qatar 2022

Eminem snobba il Qatar

Avrebbe dovuto esibirsi a Qatar 2022 dietro un più che lauto compenso, o meglio, gli organizzatori del recente Mondiale giocato nell’emirato lo avrebbero voluto come uomo di punta della cerimonia di apertura. Eppure Eminem, al secolo Marshall Bruce Mathers, ha rifiutato senza pensarci troppo declinando la pur generosa offerta. A raccontarlo è stato un altro famoso rapper americano, 50 Cent, che in una recente intervista ha spiegato che anche lui avrebbe dovuto far parte dell’esibizione, seppur con un compenso molto minore rispetto al collega.

Eminem
Eminem

8 milioni

Così ha raccontato 50 Cent: “Ho uno scoop su Qatar 2022. Grazie all’esibizione al Super Bowl, ho ricevuto un’offerta per esibirmi alla Coppa del Mondo. Avevano un budget di 9 milioni di dollari per l’esibizione. Io ne avrei preso 1, gli altri 8 sarebbero andati ad Eminem se si fosse esibito. Ho parlato con Paul, il manager di Eminem e con tutto il suo staff. Mi dissero che non l’avrebbe mai fatto. Sai fare questo vuol dire fare il più grande evento sportivo di calcio. Ma mi dissero subito che non l’avrebbe fatto“.

Un no categorico, alla faccia dei soldi del Qatar…

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA