Nicola esonerato dalla Salernitana: fatale l’8-2 contro l’Atalanta

Davide Nicola non è più l’allenatore della Salernitana. In mattinata è arrivata la decisione da parte del club campano, che fa pagare cara la sconfitta per 8-2 subita ieri dall’Atalanta.

Nicola era arrivato sulla panchina della Salernitana la stagione passata con l’obiettivo di salvare la squadra campana, nei bassifondi della classifica dopo una prima parte di campionato poco entusiasmante. E ci era riuscito. Sotto la guida del tecnico torinese la Salernitana si salvò all’ultima di campionato, nonostante la sconfitta con l’Udinese, e Nicola era riuscito in un’altra impresa, dopo la salvezza ottenuta con il Crotone nella stagione 2016-17.

Davide Nicola in panchina per la Salernitana
Davide Nicola in panchina per la Salernitana

Ma le gesta del passato non possono compromettere il presente, almeno questo è ciò che pensa il presidente della Salernitana Iervolino. Il brutto periodo che la squadra di Salerno sta vivendo nelle ultime partite, con solo due punti ottenuti in 6 partite, sono costate care al tecnico. Nonostante la squadra si trovi al sedicesimo posto della classifica, a +9 sulla zona retrocessione, le prestazioni non hanno convinto la società e in mattinata è arrivato il comunicato ufficiale.

Chi sarà il successore di Nicola

Iniziano dunque le consultazioni in casa Salernitana su quale sarà il prossimo allenatore a sedere sulla panchina granata. Il nome più quotato sembra essere quello di Beppe Iachini, ma ci sono anche altre ipotesi sul tavolo, come quella di D’Aversa. Nel frattempo è possibile che Iervolino opti per una soluzione interna al club, promuovendo Stefano Colantuono, al momento responsabile del settore giovanile ma comunque un allenatore esperto della Serie A e che già si è seduto sulla panchina della Salernitana. Colantuono potrebbe allenare la squadra fino alla partita con il Napoli, in programma sabato prossimo all’Arechi di Salerno.

Beppe Iachini in panchina con in testa il tipico cappellino
Beppe Iachini in panchina con il tipico cappellino

L’allenatore non è l’unica posizione su cui si stanno interrogando i vertici della squadra granata. Anche l’attuale direttore sportivo De Sanctis è sotto valutazione. Potrebbe essere decisivo il volere dei tifosi che chiedono a gran voce il ritorno di Walter Sabatini. Intanto è stato esposto uno striscione di contestazione all’ingresso del centro sportivo, dove la squadra è attesa nel pomeriggio per la prima seduta di lavoro senza Davide Nicola e il suo staff a seguirla.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA