Scontro tra Figc e Lega Serie A, Gravina: “Che tristezza giocare a Riyad”. L’amara replica di Casini

Scontro tra Figc e Lega Serie A. Tra ieri e oggi, infatti, è andato in scena un botta a risposta a distanza tra il presidente della Federazione Gabriele Gravina e Lorenzo Casini, numero uno della Lega Serie A. Uno scontro nato dalla posizione del presidente della Figc che nella giornata di ieri, a margine della presentazione delle nuove maglie della nazionale, ha espresso il proprio disappunto per la sede della Supercoppa Italiana.

Gravina: “Triste Supercoppa a Riyad”

Nella giornata di ieri, a Coverciano, sono state presentate le nuove maglie della nazionale italiana. A margine dell’evento, Gabriele Gravina ha detto la sua in merito alla sede della Supercoppa Italiana, in programma questa sera a Riyad: “Trovo triste che si giochi in Arabia Saudita, su 58.000 presenti solo 400 saranno italiani. Bisogna coltivare il calcio in casa nostra”.

Gabriele Gravina, 69 anni, presidente della Figc

La replica di Casini

Non si è fatta attendere in tal senso la replica, amara, del presidente della Lega Serie A Lorenzo Casini: “Non è la prima volta che la Supercoppa si disputa all’estero, negli anni tante sono state le sedi della partita. Si è giocato negli Usa, in Cina, Libia, Qatar, non è una novità”. Casini, ai microfoni dell’Ansa, ha poi proseguito: “Io trovo triste che l’Italia non sia andata ai Mondiali“. Un attacco, nemmeno troppo velato, alla federazione. Lecito, in tal senso, attendersi una nuova replica da parte della Figc. Non resta quindi che attendere ulteriori sviluppi e, nel frattempo, godersi lo spettacolo della Supercoppa Italiana tra Milan e Inter.

Lorenzo Casini, presidente Lega Serie A

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA