Supercoppa, l’amarezza di Pioli dopo la sconfitta: “Milan non all’altezza, non siamo stati squadra”

Tanta amarezza in casa rossonera al termine della Supercoppa Italiana, persa per 3-0 contro l’Inter. Decisive le reti di Dimarco al minuto 10, Dzeko al 21′ e Lautaro Martinez al 77′. Un risultato sonoro che piega il Milan costringendo Pioli e i suoi a una profonda riflessione. In tal senso, al termine del match, il tecnico rossonero ha espresso tutta la propria delusione.

Dzeko contro Tomori durante la Supercoppa Italiana

Pioli: “Squadra non all’altezza”

Intervenuto ai microfoni di Sport Mediaset, Stefano Pioli ha analizzato la pesante sconfitta nel derby di Riyad: “Non siamo stati all’altezza, soprattutto nel primo tempo. Nella ripresa la squadra ha giocato leggermente meglio ma nel complesso abbiamo fatto troppo poco“. Un momento difficile, quello del Milan, secondo Pioli riconducibile a un problema di testa: “Stiamo attraversando un periodo complicato, non siamo al meglio sotto l’aspetto mentale“.

Pioli, la ricetta per ripartire

Parole che testimoniano un’amarezza che si traduce in un’unica spiegazione da parte dell’allenatore rossonero: “Facciamo fatica a rimanere squadra, non giochiamo come collettivo. Quella di questa sera è una sconfitta che fa male, purtroppo ci siamo complicati la vita nel primo tempo e dopo non siamo riusciti a reagire“.

Quindi, in vista del prosieguo della stagione: “Dispiace non aver vinto ma dobbiamo guardare avanti lavorando al meglio giorno dopo giorno, solo in questo modo si può ripartire“. Così il tecnico del Milan, visibilmente amareggiato, al termine di una delle partite più deludenti della sua gestione.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA