Villarreal-Real Madrid, Ancelotti non ci sta e rimprovera Rodrygo. Il retroscena (VIDEO)

Nella serata di ieri, all’Estadio de la Cerámica, è andato in scena il match tra Villarreal e Real Madrid, valido per gli ottavi di finale di Copa del Rey. La sfida, conclusasi con la vittoria per 3-2 dei blancos, ha sancito il passaggio del turno degli uomini di Carlo Ancelotti che, ai quarti, affronteranno l’Osasuna, vittorioso ai calci di rigore sul campo del Betis Siviglia. Nel corso della gara, si è verificato un episodio che ha visto protagonisti il tecnico del Real Madrid e il brasiliano Rodrygo.

La partita

Pronti, via e Villarreal subito in vantaggio dopo 4 minuti con la rete di Capoue. Gli ospiti provano a reagire ma non riescono a incidere e, al 42′, arriva il raddoppio dei padroni di casa firmato Chukwueze. Notta fonda per le merengues che, però, nella ripresa entrano in campo con tutt’altro spirito e al 57′ accorciano le distanze con Vinicius Jr.

Passano appena 11 minuti e, su assist aereo di Benzema, Militao sigla il gol del 2-2 che rimette in equilibrio il match. Quindi all’86’ la rete di Ceballos che, servito da Asensio, fulmina Jorgensen con una rasoiata dal limite dell’area: 2-3, rimonta completata e Real Madrid ai quarti di finale.

Villareal-Real Madrid, l’esultanza di Dani Ceballos e Vinicius Jr.

Ancelotti rimprovera Rodrygo

Una vittoria che, a dispetto delle fragilità mostrate nel primo tempo, ha messo in luce il carattere di una squadra visibilmente ferita dal k.o. in Supercoppa contro il Barcellona e desiderosa di rivalsa. Una vittoria frutto anche dei cambi effettuati da Carlo Ancelotti, che al 56′ sostituisce Rodrygo e Kross inserendo Asensio e Ceballos, poi rivelatisi decisivi ai fini della qualificazione.

Al momento del cambio, il brasiliano classe 2001 esce dal campo stizzito dimostrando di non gradire la scelta dell’allenatore. Quindi la replica di Ancelotti che, subito dopo, si avvicina a Rodrygo rimproverandolo duramente davanti a tutta la panchina madrilena. Una lezione di rispetto impartita dall’ex tecnico del Milan che, dal canto suo, si rivela uno dei principali artefici della rimonta mettendo in campo, sul risultato di 0-2, l’assistman e l’autore del definitivo 2-3.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA