Dani Alves arrestato per molestie sessuali

Stamattina Dani Alves è stato arrestato dalla Mossos d’Esquadra, il corpo di polizia regionale della Catalogna. Il terzino ex Juve, Barcellona e Psg è stato accusato di molestie sessuali verso una ragazza di 23 anni. L’atto sarebbe avvenuto lo scorso 30 dicembre in un night club di Barcellona, secondo quanto riferito dalla polizia catalana all’Associated Press.

A quanto riporta il Mundo Deportivo, Dani Alves si sarebbe consegnato alle autorità in mattinata e, dopo aver rilasciato la sua dichiarazione sull’avvenuto, è uscito dal commissariato su una macchina della polizia poco dopo le 10. È stato portato alla Ciutat del Justicia di Barcellona dove comparirà di fronte a un tribunale.

Dani Alves con la maglia del Barcellona
Dani Alves con la maglia del Barcellona nella stagione 2021-22

La denuncia

Secondo le ricostruzioni e la deposizione della ragazza, Dani Alves si trovava nel night club Sutton a Barcellona il 30 dicembre. Il 39enne brasiliano avrebbe toccato la ragazza sotto la biancheria intima senza il suo consenso. Subito la ragazza, accompagnata dagli amici, avrebbe denunciato l’accaduto alla sicurezza della discoteca che ha comunicato il fatto alla Mossos d’Esquadra. Due giorni più tardi la ragazza ha denunciato il fatto anche alla polizia.

L’entorage del calciatore del Pumas, squadra del Messico, ha smentito i fatti al quotidiano Abc. Secondo la loro versione, Dani Alves si trovava al Sutton quella sera, ma per poco tempo e affermano che non è successo niente di quello che la ragazza denuncia.

Cosa succederà ora a Dani Alves?

Per come stanno le cose al momento, ci sono diverse opzioni per il calciatore brasiliano: potrebbe restare in libertà oppure rilasciato con misure cautelari, come l’obbligo di non lasciare il paese. Non è impossibile che Dani Alves venga messo in carcere in maniera provvisoria, se il giudice reputasse esserci le prove sufficienti o il rischio di una fuga da parte del calciatore.

Dani Alves con la maglia della Juventus
Dani Alves con la maglia della Juve

Intanto in Catalogna già sono iniziati i primi commenti. Il ministro per l’uguaglianza e il femminismo Tania Verge ha messo a disposizione della ragazza il supporto del suo dipartimento, dicendo anche che “essere ricchi e famosi non ti dà un lasciapassare per esercitare la violenza sessuale impunemente”.

Un’avventura che rischia di macchiare la grane carriera sportiva di Dani Alves, che è il giocatore più titolato della storia del calcio con ben 44 titoli vinti tra Bahia, Siviglia, Barcellona, Juventus, Psg, San Paolo e la Nazionale Brasiliana, con cui ha partecipato anche all’ultimo Mondiale in Qatar.

Nelle prossime ore si saprà il futuro del calciatore e la veridicità delle accuse mosse nei suoi confronti.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA