Juventus, mazzata dalla Corte Federale: 15 punti di penalizzazione. L’Europa diventa un miraggio

Nella serata di oggi la Corte Federale d’Appello ha accolto l’istanza di revoca della sentenza di assoluzione per la Juventus relativamente al caso plusvalenze. Ai bianconeri sono stati inflitti 15 punti di penalizzazione che, classifica alla mano, rendono verosimilmente quasi impossibile la qualificazione, non solo alla prossima Champions League, ma anche all’Europa League. Prosciolti, invece, gli altri club coinvolti: Genoa, Sampdoria, Parma, Pro Vercelli, Empoli, Pisa, Pescara e Novara.

15 punti di penalizzazione e sanzioni ai dirigenti

Questa mattina il procuratore Giuseppe Chiné aveva chiesto per la Juventus nove punti di penalizzazione (nella classifica di Serie A) ma, in serata, è arrivata la sentenza della Corte Federale, presieduta da Mario Luigi Torsello, che toglie ai bianconeri 15 punti. In questo contesto, pesanti sanzioni sono arrivate anche nei confronti dei dirigenti del club, relative all’impossibilità di svolgere attività in ambito FIGC.

Nella fattispecie, inibizione di 30 mesi a Fabio Paratici, 24 mesi ad Andrea Agnelli e Maurizio Arrivabene, 16 mesi a Federico Cherubini, 8 mesi a Pavel Nedved. In questo senso è stata avanzata la richiesta di estensione delle suddette sanzioni a Uefa e Fifa. Entro 10 giorni verranno rese note le motivazioni della Corte Federale d’Appello e, da quel momento, la Juventus avrà un mese di tempo per presentare ricorso.

Andrea Agnelli e Pavel Nedved
Pavel Nedved e Andrea Agnelli, inibiti rispettivamente per 8 e 24 mesi

Come cambia la classifica della Juventus

Alla luce dei fatti, cambia notevolmente la classifica della Juventus che, dai 37 punti conquistati sul campo nelle prime 18 giornate, scivola dunque a 22. Il tutto si traduce in un decimo posto che vede i bianconeri distanti 12 lunghezze sia dal quarto posto (al momento occupato dalla Lazio e valido per la qualificazione in Champions League) che da quinto (Atalanta) e sesto (Roma), validi per l’approdo in Europa League.

Juventus, 15 punti di penalizzazione e Champions lontanissima

Allo stato attuale, classifica alla mano, l’obiettivo verosimilmente più semplice da raggiungere è la qualificazione alla prossima Conference League, accessibile alla settima classificata. Settima posizione che, allo stato attuale, è occupata dall’Udinese con 25 punti ma, in tal senso, a guardare i bianconeri da un gradino più alto anche Fiorentina e Torino, entrambe a quota 23. In questa direzione, stando a quanto deliberato nella giornata odierna, in casa Juve esiste un’unica possibilità di disputare la prossima Champions: vincere l’Europa League.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA