19ª giornata, dichiarazioni invecchiate male: da Pioli a Inzaghi

Si è concluso ieri il girone d’andata di Serie A con il pesante 4-0 rifilato dalla Lazio al Milan. Una vittoria netta della squadra di Sarri che permette al Napoli di finire il primo ciclo di partite con un vantaggio di 12 punti sul Milan secondo, un record per il nostro campionato a questo punto della stagione.

Tra le cose che hanno caratterizzato questa 19ª giornata di Serie A ci sono state anche alcune dichiarazioni che, viste ora, fanno sorridere.

Pioli: “L’approccio è importante”

Pioli e le dichiarazioni in conferenza stampa
Pioli in conferenza stampa

La più clamorosa di queste dichiarazioni l’ha data Stefano Pioli nella conferenza stampa alla vigilia proprio del match dell’Olimpico contro la Lazio. L’allenatore del Milan, che veniva dal 3-0 subito in Supercoppa Italiana contro l’Inter e dal 2-2 di Lecce, in conferenza stampa ha detto: “Mi aspetto una squadra pronta. L’approccio è importante, è importante anche giocare da squadra per tutta la partita. È bene ricordarsi come siamo riusciti a vincere l’anno scorso a Roma, passando dalle difficoltà, ma mantenendo equilibrio e lucidità fino a vincere la partita alla fine. È importante superare questo momento delicato facendo una partita da Milan”.

Detto fatto. Il suo Milan ha subito il primo gol dopo 4 minuti e non è mai riuscito a entrare in partita. Soprattutto l’approccio di certi giocatori ha fatto arrabbiare i tifosi rossoneri e ha portato al 4-0 finale. E anche Pioli alla fine della partita ha rettificato le sue dichiarazioni: “È tempo di parlare meno e lavorare“.

Dest sa cosa fare

Dest in campo con il Milan
Dest in campo con la maglia del Milan

Sempre in casa Milan risaltano le dichiarazioni pre-partita di Sergino Dest, titolare al posto di Theo Hernandez contro la Lazio: “Credo si sapere cosa fare, so di essere in grado di giocare su entrambe le fasce. Sono pronto”. Non è che Dest sia stato il peggiore in campo per la squadra rossonera, ma sicuramente non ha brillato: è stato preso d’infilata da Marusic sul gol del 2-0, è rimasto a guardare Felipe Anderson sul 4-0 finale e non ha mai trovato una sincronia con Leao sulla fascia sinistra.

Inzaghi e le dichiarazioni su Skriniar

Inzaghi e Skriniar in campo dopo una partita. Le dichiarazioni del tecnico sul difensore lasciano a desiderare
Inzaghi e Skriniar celebrano una vittoria

Dall’altro lato di Milano è Simone Inzaghi a fare una “figuraccia”. La sua Inter ha perso a San Siro contro l’Empoli per 0-1, anche a causa dell’espulsione di Milan Skriniar nel primo tempo. Prima della partita, il tecnico si è espresso proprio sul difensore: “Skriniar? Lo vedo concentrato, ha la maglia dell’Inter addosso. La società sta cercando di risolvere la questione in qualche modo, ma per me contano soltanto il campo e le partite”.

Appunto. Doppio giallo in 40 minuti e Inter in 10. Prima della partita i tifosi nerazzurri avevano anche deciso di non fischiarlo a causa del mancato rinnovo e delle voci di mercato che lo vogliono al PSG già in questa sessione di mercato, perché c’era da festeggiare la Supercoppa. Il difensore indossava anche la fascia di capitano quella sera.

“Sfrutteremo le occasioni”

Italiano in panchina per la Fiorentina
Italiano perplesso in panchina per la Fiorentina

Infine, anche il tecnico della Fiorentina Vincenzo Italiano era sicuro di poter far male al Torino, approfittando delle occasioni che ci saranno. Detto questo, al Franchi il Torino ha vinto 0-1 e la Fiorentina non ha sfruttato nemmeno una delle occasioni che sono capitate ai giocatori. Una su tutte è quella di Jovic che, davanti alla porta vuota, si addormenta e il difensore gli toglie la palla. La Fiorentina di Italiano continua così il suo periodo negativo dopo la sconfitta con la Roma e un girone d’andata che la vede 11ª in classifica.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA