L’ex Newcastle fa il bagarino con i biglietti della finale di coppa: i tifosi in rivolta lo denunciano

Domenica 26 Febbraio nel tempio di Wembley andrà in scena l’attesa finale di Carabao Cup tra Manchester United e Newcastle. Un appuntamento imperdibile, in particolare per i tifosi dei Magpies che tornano a disputare una finale di coppa inglese dopo ben 47 anni. Per questo i biglietti disponibili, equamente divisi tra i due club, sono stati polverizzati nel giro di poche ore. E come sempre in queste occasioni c’è chi sta provando a guadagnarci dei soldi, molti soldi. Peccato però che il “bagarino” in questione sia un ex giocatore dei bianconeri, e stia provando a vendere 100 tagliandi a prezzi folli. I tifosi, sul piede di guerra, lo hanno riempito di critiche e insulti, poi segnalato agli organi competenti.

Quel bagarino dell’ex Newcastle…

Si chiama Nile Ranger, ha quasi 32 anni e di mestiere fa l’attaccante per il Southend United, club inglese di National League. Nel suo passato ci sono ben 3 stagioni con la maglia del Newcastle, con cui ha collezionato un totale di 51 presenze (e 2 goal) in campionato, poi tanto calcio di provincia e svariati problemi con la legge. Rapina, aggressione, ubriachezza molesta, stupro, danneggiamento, truffa online, sono solo alcuni dei reati per i quali il calciatore è stato arrestato dalla polizia nella sua travagliata vita. E in questi giorni i suoi ex tifosi dei Magpies lo hanno accusato di frode: Ranger ha infatti tentato di vendere 100 introvabili tagliandi della finale di Carabao Cup a prezzi esorbitanti.

Nile Ranger, ex attaccante del Newcastle

Tifosi inferociti

In una storia pubblicata sul proprio profilo Instagram, l’ex Newcastle ha scritto: “Biglietti disponibili Carabao Cup. SOLO SERI!!“. Poi ha inserito il “listino“, decisamente salato: 1150 sterline per i posti tra i tifosi dei Red Devils e addirittura 2150 tra quelli dei Magpies, sottolineando poi che si tratta di prezzi di mercato.

Tantissimi tifosi del Newcastle si sono a ragione infuriati per il comportamento del giocatore denunciandolo al Club Wembley che si occupa della gestione dei tagliandi: “Ho segnalato Nile Ranger direttamente al Club Wembley” ha spiegato un tifoso; “È disgustoso vedere un ex Newcastle con una storia di frodi bancarie online che cerca di trarre profitto dai tifosi“, ha aggiunto un altro. I commenti contro Ranger si sprecano, e continuano ad arrivare copiosi, come anche le denunce alle autorità.

Lo stadio di Wembley durante una partita dell'Inghilterra

Non risulta però difficile pensare che qualche tifoso abbia comunque deciso di sborsare quelle cifre pur di vedere la propria squadra giocarsi la finale sul terreno di Wembley. Intanto Ranger, anche alla luce della sua lunga lista di precedenti, avrà più di qualche problema: innanzitutto dovrà spiegare alle autorità competenti come possa essere in possesso di un numero così ampio di biglietti. Poi ci sarebbe l’annosa questione del secondary ticketing…

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA