Joana Sanz non perdona Dani Alves: “Tradita mentre mia madre stava morendo. Mi ha fatto a pezzi”

Come è noto, lo scorso 20 gennaio, Dani Alves è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale ai danni di una ragazza di 23 anni. I fatti si riferiscono alla notte tra il 30 e il 31 dicembre 2022 quando, in una discoteca di Barcellona, il brasiliano avrebbe abusato della giovane. In attesa della sentenza, il classe ’83 è rinchiuso nel carcere catalano di Brians 2. La vicenda ha avuto serie ripercussioni anche sulla sua vita privata, con la moglie Joana Sanz che non sembra intenzionata a perdonare il tradimento.

Dani Alves, 39 anni, arrestato per violenza sessuale
Dani Alves, 39 anni, in carcere con l’accusa di violenza sessuale

Joana Sanz, no al divorzio

Stando a quanto emerso nei giorni scorsi, però, la donna avrebbe fatto presente la propria volontà di non divorziare dal marito. Il tutto, affinché l’ex Barcellona possa usufruire di alcuni benefici legali. Di fatti, essendo sposato con una spagnola, Dani Alves avrebbe ancora la possibilità di ottenere la libertà vigilata.

Joana Sanz, modella spagnola, e il marito Dani Alves
Joana Sanz, 29 anni, e Dani Alves, 39

“Mi ha tradita mentre mia madre moriva”

Un gesto di affetto da parte di Joana Sanz, che non dimentica gli anni vissuti insieme al marito. Tuttavia, criticata per averlo scaricato, la modella ha ribadito ulteriormente di essere stata ferita dal comportamento di Dani Alves: “Era sempre al mio fianco quando ne avevo bisogno, per me è difficile accettare che questa persona possa farmi in mille pezzi.

Tra le critiche contro la donna, una in particolare recita: “Non era questo il momento di lasciarlo. Comprendo il dolore ma penso che questi non siano il luogo e i modi adatti”. Non si è fatta attendere, in tal senso, la replica della 29enne spagnola: “Il luogo e i modi li ha persi quando mi ha tradita mentre mia madre stava morendo“.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA