Juve, Chiné chiede 11 punti di penalizzazione. Zuliani: “Sembrerebbe una presa in giro”

Come è noto, nel pomeriggio di oggi, la Corte Federale d’Appello si è riunita in Camera di Consiglio per decidere in merito alla penalizzazione nei confronti della Juventus, nell’ambito del caso plusvalenze. Nelle prossime ore dovrebbe arrivare la sentenza. Questa mattina, nel corso dell’udienza, il procuratore Chiné ha avanzato la richiesta di undici punti di penalizzazione per i bianconeri e, in tal senso, non si è fatta attendere la replica di Claudio Zuliani.

Claudio Zuliani sulla squalifica tolta a Lukaku
Claudio Zuliani, 56 anni, giornalista e tifoso bianconero

La richiesta di Chiné

Nel corso del processo di questa mattina, durante la sua requisitoria, il procuratore Giuseppe Chiné (che lo scorso 20 gennaio aveva chiesto di penalizzare la Juventus di nove punti, poi diventati 15 dopo la sentenza della Corte Federale) ha formulato la richiesta di undici punti di penalizzazione per i bianconeri.

Giuseppe Chiné, procuratore federale
Giuseppe Chiné, procuratore federale

La replica del giornalista

Non si è fatta attendere, in questo contesto, la dura replica su Twitter di Claudio Zuliani, giornalista e noto tifoso juventino: “Richiesta di -11, dopo che a gennaio Chiné aveva chiesto il -9, sembrerebbe una presa in giro se vivessimo in un paese attendibile”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA