Che fine ha fatto Lee Seung-woo? Da “Messi coreano” a disoccupato. Adesso ha trovato una nuova squadra 

Per tutti era il Messi coreano, un autentico campione destinato ad un futuro da superstar. A 23 anni, però, era già disoccupato ma ora è tornato in campo, in patria con il Suwon. Lee Seung-woo ha attirato l’interesse di molti dei principali club del pianeta dopo le sue eccezionali prestazioni nella Danone Nations Cup del 2010. L’allora 12enne ha scelto di unirsi al Barcellona, nella speranza di giocare un giorno insieme al suo idolo Lionel Messi.

Lee Seung-woo, il “Messi coreano”

L’impatto di Lee a livello giovanile è stato subito impressionante. Il suo ritmo sbalorditivo, la tecnica e la capacità di dribblare facilmente i rivali lo hanno aiutato a crescere sempre di più e a vincere diversi titoli con la maglia blaugrana. Come se ciò non bastasse, i 39 gol realizzati in 29 partite con la squadra Under 13 hanno consentito al giovanissimo attaccante di battere il precedente record della Pulce. Le aspettative, dunque, erano altissime, forse troppo. 

messi coreano

Il Barcellona voleva lanciare la sua nuova stella, il suo Messi coreano, ma non ha potuto. La FIFA ha accusato infatti il club di aver infranto le regole relative al trasferimento dei giovani. L’organo di governo del calcio mondiale ha vietato quindi a Lee e ad altri otto giovani de La Masia di partecipare a gare ufficiali per il proprio club fino al 18esimo compleanno. A inizio 2016, Seung-woo si unisce alla squadra B blaugrana e quando diventa maggiorenne fa il suo esordio. Ma la stella coreana non brilla più come prima. Il nuovo Messi non riesce a imporsi. 

Il 24enne riparte dal Suwon

Nel 2017, sbarca in Serie A al Verona e segue il club anche in Serie B, poi la cessione al Saint-Truiden. In Belgio il giovane non ingrana, resta fuori tre mesi, poi torna ma arriva la pandemia. Il club belga gli concede sempre meno spazio e il giocatore si trasferisce in Portogallo in prestito, al Portimonense. La sua avventura portoghese dura pochi mesi e, alla fine, rescinde il contratto con il Saint-Truiden. Il Messi coreano, a 23 anni, è già disoccupato.

Lee Seung-woo dice addio all’Europa, ma non al calcio. Torna in patria e a dicembre 2021 firma con il Suwon, club della K League Classic, massima divisione del campionato sudcoreano. Non sarà il nuovo Messi, ma il 24enne non rinuncia al pallone e prova a rinascere dove tutto è iniziato, in Corea del Sud.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA