Bundesliga, Dortmund furioso: tecnico, capitano e Ds irrompono nello spogliatoio dell'arbitro

calcio estero29/04/2023 • 15:35
facebook
twitter
whatsapp
M. Reus
#11BV Borussia 09 DortmundCentrocampista
Favorites

Stagione --

7,3

Voto medio

--

Goals

--

Tiri in Porta

--

Tiri

--

Assists

Le continue polemiche legate alle decisioni arbitrali non sono un problema solo italiano, come molti credono, ma anche nella rigidissima Germania alcune volte i direttori di gara fanno perdere le staffe a giocatori e dirigenti. Quanto successo venerdì nella sfida tra Bochum e Borussia Dortmund ne è la chiara dimostrazione.

Rabbia Dortmund

L'1-1 ottenuto sul campo del Bochum rischia seriamente di far perdere al Borussia Dortmund il primato appena conquistato. Se il Bayern domenica otterrà i 3 punti contro il fanalino di coda Hertha Berlino infatti, sorpasserà i rivali riportandosi in vetta alla Bundesliga. Per questo probabilmente a fine partita in casa giallonera c'era molto nervosismo, complici anche alcune decisioni arbitrali che non sono affatto piaciute al club. Al punto che l'allenatore Terzic, coadiuvato dal capitano Reus e dal ds Kehl, hanno pensato bene di andare a far sentire la propria voce direttamente al direttore di gara.

Cosa ha fatto infuriare i tedeschi?

L'episodio che ha scatenato le proteste del Dortmund è avvenuto a metà della ripresa: Soares ha steso Adeyemi in area con una scivolata poco ortodossa, ma invece che assegnare rigore e mostrare al giocatore del Bochum il secondo giallo era già ammonito), l'arbitro Stegemann ha deciso di far proseguire ed il VAR non l'ha richiamato per un check. Allenatore, capitano e Ds, per questo e altri episodi, hanno quindi deciso di entrare nello spogliatoio dell'arbitro urlando. Letteralmente.

Sconsolato il commento di Terzic: "Ho detto all’arbitro cosa pensavo dell’episodio. Per noi, per me, è forse l’occasione della vita quella che ci stiamo giocando. Non so quando avremo di nuovo l’occasione di vincere il titolo. Ho chiesto solo di andare a rivedere l’azione, ma niente. Per noi oggi ci sono stati tre errori gravi, ma la decisione di non andare a rivedere l’azione del rigore è davvero amara".

  

calcio estero29/04/2023 • 15:35
facebook
twitter
whatsapp

LEGGI ANCHE

Ultime News