C'eravamo (poco) amati: adesso Grosso chiede un maxi risarcimento al Lione

calcio estero27/12/2023 • 14:27
facebook
X
whatsapp
A. Lacazette
#10Olympique LyonnaisAttaccante
Favorites

Stagione 2023/2024

--

Voto medio

19

Goals

34

Tiri in Porta

58

Tiri

2

Assists

L'avventura di Fabio Grosso sulla panchina del Lione è durata appena due mesi e mezzo, e non rimarrà certamente negli annali del club francese. 7 partite da allenatore per l'eroe di Germania 2006 ed appena una vittoria conquistata, a fronte di due pareggi e ben 4 sconfitte. Della sua parentesi all'OL, di cui era stato anche calciatore per un paio di stagioni, verrà ricordato solo il grave incidente occorsogli a Marsiglia, quando un gruppo di tifosi di casa assaltò il bus che trasportava il Lione al Velodrome colpendolo in testa, episodio che stava per costargli la perdita di un occhio.

 

Adesso, a meno di un mese dall'esonero, Grosso è però tornato a farsi sentire dalla dirigenza francese. Il motivo? Ha chiesto un cospicuo risarcimento danni.

Grosso torna a Lione per battere cassa

Grosso è stato esonerato lo scorso 30 novembre e al suo posto la dirigenza del Lione ha ingaggiato il francese Pierre Sage. L'ex terzino azzurro però ha ancora 6 mesi di contratto con il club transalpino (fino a giugno 2024) e lo stesso vale per 4 dei suoi collaboratori. Un contratto che non permetterebbe all'italiano di accordarsi con altri club causandogli un evidente danno economico. Per questo, come riporta il quotidiano Le Progrès, ha chiesto all'OL un risarcimento compreso tra 1,5 e 2 milioni di euro

 

Il club sembrerebbe disposto ad accontentare il suo ex allenatore pur di liberarsi una volta per tutte di lui e del suo staff. Un capitolo da chiudere e dimenticare, e alla svelta, per tutti i soggetti coinvolti,

calcio estero27/12/2023 • 14:27
facebook
X
whatsapp
Tags :Ligue 1

LEGGI ANCHE

Ultime News