Eroe per un giorno: Iling-Junior. Una prima volta che scaccia i fantasmi della Juve

calcio italiano08/05/2023 • 10:19
facebook
twitter
whatsapp
S. Iling-Junior
#17Juventus FCCentrocampista
Favorites

Stagione --

5

Voto medio

--

Goals

--

Tiri in Porta

--

Tiri

--

Assists

Una vittoria da Champions


 È stato un turno all'insegna di sfide fondamentali per quanto riguarda la zona Champions e quella retrocessione.

 Con Milan-Lazio, Roma-Inter e Atalanta-Juventus nello stesso weekend, la lotta per un posto tra le prime quattro si è infiammata. Il Milan si è tenuto nella lotta grazie alla vittoria sulla Lazio. Stesso discorso per l'Inter, che scalza anche la Roma di Mourinho dalla gara.


 Infine anche la Juventus ottiene il secondo posto battendo l'Atalanta a Bergamo, distaccando la squadra di Gasperini e tenendo a distanza le milanesi, che avevano mangiato punti ai bianconeri dopo le ultime uscite negative da parte della squadra di Allegri. Decisivi Iling-Junior e Vlahovic.

 Con poche giornate al termine, salvo sorprese ci sono 4 squadre per 3 posti, e la Juventus al momento è quella più avvantaggiata.

 La sblocca Iling-Junior


 E se Allegri può sorridere per il secondo posto deve ringraziare Samuel Iling-Junior. Il calciatore inglese ha infatti sbloccato il duro match di Bergamo alla sua prima presenza da titolare in Serie A, segnando il suo primo gol in maglia bianconera.

 
 Un'azione che ha iniziato lui sradicando la palla dai piedi di Zappacosta e poi andando a riempire l'area.

 
 Il calciatore cresciuto nelle giovanili del Chelsea ha avuto un impatto importante in prima squadra dopo le ottime prestazioni nella Next Gen bianconera. Dopo le prime presenze in campionato e nelle coppe europee, Iling è arrivato in soccorso della Juventus in un match decisivo.

 No al Mondiale pur di aiutare la Juve


 Il giovane inglese è entrato ancora di più nel cuore dei tifosi bianconeri dopo che oggi è uscita l'ufficialità del suo rifiuto alla Nazionale inglese U-20 per il Mondiale.

 Se Iling-Junior avesse accettato la chiamata della patria, avrebbe terminato in anticipo la stagione per andare a preparare il torneo in Inghilterra.


 Ma l'ex Chelsea è stato molto chiaro nel dire che voleva aiutare Allegri e la Juventus, soprattutto ora che ha avuto la prova di poter essere titolare e decisivo.

 Al Mondiale andranno invece Soulè e Miretti, che si aggregheranno alle rispettive nazionali a tempo debito, prima della chiusura del campionato.

 

calcio italiano08/05/2023 • 10:19
facebook
twitter
whatsapp
Tags :Juventus

LEGGI ANCHE

Ultime News