Milan, ti ricordi Taarabt? "Ho messo le mani al collo a Kakà"

calcio italiano05/05/2024 • 14:01
facebook
X
whatsapp
T. Hernández
#19AC MilanDifensore
Favorites

Stagione 2023/2024

--

Voto medio

5

Goals

16

Tiri in Porta

47

Tiri

2

Assists

Solo sei mesi, ma piuttosto intensi. Questa la durata dell'esperienza al Milan di Adel Taarabt, trequartista dai grandi colpi ma decisamente discontinuo e con parecchi problemi disciplinari. Il marocchino, adesso in forza all'Al Nasr, in Qatar, squadra in cui milita anche Manolo Gabbiadini, in un'intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport ha rivelato alcuni aneddoti della sua esperienza in rossonero, alcuni dei quali piuttosto incredibili.

 

Come una lite tra lui e Kakà: è possibile litigare con il brasiliano, notoriamente riconosciuto come uno dei giocatori più "buoni" in circolazione in quegli anni? Evidentemente sì, se ti chiami Adel Taarabt.

Taarabt e quella lite con Kaka

"Ricordo una lite mai vista", ha raccontato il marocchino alla Rosea. "So che sembra strano sentirselo dire perché Kakà è il ‘ragazzo perfetto’, ma è successo. Insomma, andò così: esercitazioni, attacco contro difesa, invece di servire Ricky passai il pallone a Balotelli, così lui iniziò a urlarmi addosso. ‘Diavolo, è Kakà!’, pensai. Rimasi stupito, ma non si fermava, quindi a un certo punto gli ho messo le mani al collo...".

 

Taarabt ha poi spiegato la sua reazione: "Io capisco che sei Kakà, ma se urli io perdo la testa". Tutto poi è finito per il meglio, in pieno stile-Kakà: "Il giorno dopo, però, lui si scusò e mi portò fuori a pranzo. All’epoca lo spogliatoio aveva dei clan. Alcuni non volevano aiutare Seedorf, altri sì. Io ero nel mezzo”. 

 

Chiamarsi Bomber è ora su Whatsapp, iscriviti subito al canale! CLICCA QUI!

calcio italiano05/05/2024 • 14:01
facebook
X
whatsapp
Tags :Milan

LEGGI ANCHE

Ultime News