Qatar, mazzette milionarie dietro l’assegnazione dei Mondiali: Al Thawadi nega

calcio italiano12/11/2022 • 14:39
facebook
twitter
whatsapp

I Mondiali sono alle porte e, tra una polemica e un’altra, torna sotto i riflettori il caso tangenti. In un documentario esplosivo di Netflix, FIFA Uncovered, si parla di mazzette da 2 milioni di dollari in cambio del voto per l’assegnazione della competizione al Qatar. Ad avanzare le accuse è Phaedra Almajid, responsabile della stampa internazionale per l’offerta. 

Qatar, mazzette milionarie dietro l’assegnazione dei Mondiali

Il Qatar ha vinto i diritti di hosting per il torneo del 2022 in una votazione Fifa davanti a Australia, Giappone, Corea del Sud e Stati Uniti. Almaji, però, sostiene che Hassan Al Thawadi,  Segretario Generale del Comitato Supremo incaricato della Coppa del Mondo 2022, abbia offerto denaro ai capi della Federazione del Camerun, della Costa d’Avorio e della Nigeria per assicurarsi il loro voto.

qatar-2022-1024x683

Almajid, in un’intervista al Times, ha ribadito: “Stavamo parlando di come l’Africa avesse avuto la possibilità di ospitare la Coppa del Mondo e di come il mondo arabo avrebbe dovuto avere la sua possibilità, poi Hassan ha offerto a Hayatou 1 milione per la federazione calcistica di Hayatou e in cambio volevamo il suo voto“.

Offerta rifiutata, ma perché pretendevano più denaro: “Ricordo che c’è stata solo una risata e poi lui ha detto che non era abbastanza, e quindi il prezzo è stato aumentato a 2 milioni. Era semplice ‘Ti daremo questi soldi per il tuo federazione calcistica, ci dai il tuo voto e grazie mille’. Uno per uno abbiamo fatto la stessa cosa con Anouma e Adamu. Quella sera sono stati offerti 2 milioni di dollari a ciascun membro in cambio del loro voto. È stato verbale, non ho mai visto soldi”.

qatar-2022-boicottaggio-francia-1024x576-2

Il Qatar nega, ancora una volta

Almajid sostiene che l’offerta è arrivata in una riunione delle federazioni calcistiche africane nel gennaio 2010, circa un anno prima del voto per la nazione ospitante del 2022. Tutti e tre i funzionari africani hanno negato qualsiasi illecito. Phaedra ha fatto queste rivelazioni dopo essere stata licenziata. Poi, però, ha firmato una dichiarazione in cui ritirava le accuse: “Comincio a ricevere minacce, chiamate anonime tramite e-mail e sui social media. In pratica mi è stato detto che o firmi una dichiarazione giurata affermando che hai mentito o altrimenti ti inseguiremo legalmente”.

Il Qatar nega ancora una volta le accuse. Hassan Al-Thawadi, nel corso del documentario Netflix, nega tutto: “La mia reazione, in particolare sulla situazione di Phaedra, è frustrante. Sono intrinsecamente falsi e ci sono fatti sul terreno che dimostrano che sono falsi”.

calcio italiano12/11/2022 • 14:39
facebook
twitter
whatsapp
Tags :Mondiali

LEGGI ANCHE

Ultime News