7 cuiosità su Dusan Vlahovic tra Fantacalcio, vita privata e università

calcio italiano28/01/2023 • 19:42
facebook
twitter
whatsapp

Dusan Vlahovic compie oggi 23 anni. Quella del classe 2000 serbo, allo stato attuale, è un’annata scandita da alti e bassi (7 gol in 15 partite), complice un inizio di stagione difficile per la Juventus – e una pubalgia che l’ha tenuto fuori per tre mesi. La sua ultima apparizione in maglia bianconera risale infatti alla trasferta di Lisbona contro il Benfica, in Champions League, datata 25 ottobre 2022. In Serie A, invece, non scende in campo dal match casalingo contro l’Empoli (vinto per 4-0 dalla Juve) di quattro giorni prima. Nel mezzo il Mondiale con la nazionale serba – eliminata ai gironi – nel corso del quale ha totalizzato due presenze e un gol. In vista della sfida di domani contro il Monza, Vlahovic tornerà tra i convocati e sarà dunque a disposizione di Allegri, pur partendo con molta probabilità dalla panchina. Un profilo, quello del serbo, da vero bomber dentro e fuori dal campo. Di seguito sette curiosità sull’ex Fiorentina.

L’università

Dusan Vlahovic è sempre stato un ragazzo con la testa sulle spalle e con i piedi per terra. Pur coltivando con dedizione la passione per il calcio, infatti, il serbo aveva attuato un piano B per il proprio futuro iscrivendosi alla facoltà di medicina presso l’università di Belgrado. Il tutto su consiglio della madre, dentista di professione, che lo ha sempre accompagnato nel suo percorso di formazione. Un piano B che non si è poi concretizzato, alla luce dei risultati ottenuti sul campo che gli hanno consentito di fare il grande salto.

universita-belgrado-1024x576
Dusan Vlahovic con i genitori

La famiglia

Per Dusan Vlahovic la famiglia è uno dei pilastri fondamentali della sua quotidianità: mamma Sladjana, papà Milos e la sorella Andjela lo hanno sempre supportato nelle sue scelte di vita. Al netto della parentesi universitaria, infatti, i genitori hanno sempre considerato il calcio prioritario nella vita di Dusan.

Celebri, in tal senso, le parole della madre riferite a Pantaleo Corvino al momento dell’approdo alla Fiorentina: Sappia che le sto dando il nuovo Batistuta”. Insomma, una famiglia che ha sempre creduto in lui: un legame di cui Dusan ha fatto tesoro e che l’ha reso l’uomo che è oggi.

famiglia-vlahovic-1024x576
Dusan Vlahovic con i genitori

Gli idoli di Vlahovic

L’idolo indiscusso di Dusan Vlahovic risponde al nome di Zlatan Ibrahimovic, al quale più volte ha dichiarato di ispirarsi. Da ragazzino, il serbo è cresciuto ammirando le gesta di Stevan Jovetic, anch’egli prodotto del settore giovanile del Partizan Belgrado.

Tra i miti del serbo figura inoltre Michael Jordan, di cui sognava di imitare le imprese quando, all’età di 5 anni, iniziò a dedicarsi al basket, poi accantonato a beneficio del suo grande amore, il calcio. Nella carriera di Vlahovic, inoltre, ha avuto un ruolo importante anche Frank Ribery, con cui ha avuto l’occasione di giocare con la maglia della Fiorentina. Dal francese, suo mentore in viola, il classe 2000 ha imparato tanto dentro, ammirandolo in allenamento, e fuori dal campo, affidandosi a lui nei momenti di difficoltà.

ibrahimovic-e-vlahovic-1024x576
Dusan Vlahovic e il suo idolo Zalatan ibrahimovic

Il rigore sbagliato e il passaggio al Partizan

Dopo aver mosso i primi passi nel vivaio dell’Ofk Belgrado, entra a far parte del settore giovanile della Stella Rossa. In un match contro la Dinamo Zagabria, Vlahovic si assume la responsabilità di battere un calcio di rigore, poi sbagliato. Quell’errore dal dischetto rientrò tra le motivazioni che spinse il club a cederlo ai rivali del Partizan Belgrado, dove viene inserito all’interno del settore giovanile.

vlahovic-partizan-1024x576
Vlahovic con la maglia del Partizan Belgrado

Il più giovane marcatore nella storia del Partizan

Nel 2015 Vlahovic firma, con il Partizan, il primo contratto da professionista in carriera. Nel febbraio 2016, dopo essere stato promosso in prima squadra, esordisce in Superliga serba diventando così il più giovane debuttante nella storia del club con cui, due mesi dopo, segna il primo gol. Una rete che fa di lui il più giovane marcatore di sempre in casa Partizan, con cui ha collezionato 27 presenze e tre gol, e con cui ha vinto un campionato e due Coppe di Serbia.

vlahovic-al-partizan-1024x576
Dusan Vlahovic festeggia la conquista del titolo con il Partizan Belgrado

Lecito, in questa direzione, chiedersi come sarebbe andata se, con la maglia della Stella Rossa (giovanili), avesse realizzato quel calcio di rigore contro la Dinamo Zagabria. Quindi, nell’estate del 2017, l’acquisto da parte della Fiorentina che lo inserisce inizialmente nel settore giovanile. Il 25 settembre 2018 esordisce in Serie A con la maglia viola, con la quale realizza 49 reti in 108 presenze tra il 2018 e il 2021.


Privacy

Nel contesto della sfera privata di Dusan Vlahovic sono circolate alcune voci relative a presunti flirt, tra questi quello con l’influencer Mariasole Pollio, che però non hanno mai trovato conferma ufficiale. Della sua vita privata, infatti, non si sa molto, segno di quanto l’attaccante della Juventus tenga alla tutela della propria privacy.

mariasole-pollio-1024x576
Mariasole Pollio, 20 anni, influencer e attrice

Il Fantacalcio

Tra le curiosità relative a Dusan Vlahovic rientra sicuramente la sua passione per il fantacalcio, che risale ai tempi della Fiorentina. Alla luce dei tanti messaggi ricevuti dai fantallenatori, infatti, il serbo ha deciso di buttarsi nella mischia e, da allora, si è sempre acquistato schierandosi titolare in tutte le partite.

vlahovic-fantacalcio-1024x576
Dusan Vlhaovic, fantacalcio

calcio italiano28/01/2023 • 19:42
facebook
twitter
whatsapp
Tags :Juventus

LEGGI ANCHE

Ultime News