Barcellona, Laporta passa al contrattacco: “È il Real il club favorito dagli arbitri”

calcio17/04/2023 • 14:38
facebook
twitter
whatsapp

Dopo essere stato oggetto di critiche e pesanti attacchi da parte della stampa e degli avversari, il Barcellona ha deciso di far sentire la propria voce, e in una conferenza stampa al Camp Nou, per bocca del presidente Joan Laporta, ha lanciato accuse contro tutti coloro che si sono schierati contro i blaugrana nell’ormai noto caso-Negreira. Il numero uno dei catalani ne ha per tutti, dal presidente della Liga Tebas agli acerrimi rivali del Real Madrid.

Laporta tuona

Il presidente blaugrana ha difeso a spada tratta l’operato del club: “Il caso Negreira non è un reato di corruzione sportiva, vogliono distruggere uno degli emblemi della Catalogna come il Barcellona“, ha accusato. Secondo un’indagine interna del club “non sono state individuate condotte aventi rilevanza penale riconducibili al reato di corruzione sportiva” mentre le prestazioni fornite da Negreira sarebbero unicamente “servizi di consulenza sportiva con evidenza dell’erogazione di tali servizi, della loro approvazione e valutazione“.

laporta-1024x576-2

Linciaggio mediatico

Il Barcellona sta subendo da due mesi una campagna diffamatoria che non ha nulla a che vedere con la realtà“, ha tuonato Laporta. “Ho già detto quando è uscito il “caso Negreira” che non fosse una coincidenza. Non è un caso che questa polemica venga fuori quando siamo in testa alla Liga, ci stiamo riprendendo a livello sportivo e ci siamo salvati economicamente. Il Barcellona non ha mai effettuato qualsiasi atto il cui scopo o intenzione fosse quello di alterare la competizione per avere un vantaggio sportivo. C’è stato un linciaggio pubblico senza processo. Ci hanno incolpato prima di giudicarci“.

laporta-presidente-barcellona-1024x576

L’attacco frontale al Real Madrid

Il numero uno dei catalani ha concluso la lunga conferenza stampa sferrando un durissimo attacco contro i rivali del Real Madrid: “Tutti sanno che il Real è un club storicamente favorito dagli errori arbitrali, il club del regime. Per sette decenni i presidenti degli arbitri sono stati ex membri del Madrid, ex giocatori o ex dirigenti. A volte, tutti contemporaneamente. Che questo club appaia nel periodo migliore del nostro club non mi sorprende. Speriamo che questo processo li smascheri“.

laporta-madrid-1024x576
calcio17/04/2023 • 14:38
facebook
twitter
whatsapp

LEGGI ANCHE

Ultime News