Premier League, Lee Mason sbaglia al VAR e si licenzia

calcio19/02/2023 • 12:01
facebook
twitter
whatsapp

Var croce e delizia. Se in Italia è spesso sotto accusa, anche in Premier League le cose non vanno molto meglio. Ciò che è accaduto nel massimo campionato inglese è un episodio che non ha precedenti. L’addetto al VAR della partita Arsenal – Brentford si è licenziato di comune accordo dopo il grossolano errore commesso che è costato la vittoria alla squadra di Arteta. Due punti persi che potrebbero pesare come un macigno nella corsa al titolo conteso con il Manchester City.

La ricostruzione dell’episodio

L’11 febbraio scorso all’Emirates Stadium è andata in scena la partita di Premier League tra Arsenal e Brentford. Una gara equilibrata e in bilico sbloccata dai Gunners al 66′ con Trossard. Poi l’episodio che ha deciso il match. Al minuto 74 Toney pareggia per gli ospiti ma il gol è palesemente in fuorigioco. Si chiede l’intervento del Var che commette un errore grossolano: non vengono tracciate le linee e il pareggio viene convalidato tra le proteste dell’Arsenal. L’addetto al Var era Lee Mason.

toney-1024x576
Toney autore del gol costato la carriera all’arbitro

Lee Mason si autolicenzia di comune accordo

L’arbitro Lee Mason, 51 anni, ha arbitrato in Premier League per 15 anni. Un fischietto di esperienza che però è incappato in un grande errore. Nell’occasione dell’errore era l’addetto al VAR che gli è costato la carriera. Infatti l’arbitro ha deciso di comune accordo con il PGMOL, l’associazione arbitri inglese, di lasciare l’organizzazione e di autolicenziarsi. Un gesto nobile che gli rende onore e che potrebbe essere preso da esempio anche dagli arbitri degli altri campionati.

pgmol-1024x576
PGMOL associazione arbitri inglese
calcio19/02/2023 • 12:01
facebook
twitter
whatsapp

LEGGI ANCHE

Ultime News